UNIONE PISTE NAZIONALE

SI RITORNA A LATINA!

3a TAPPA CUP  RACE LAZIO. UNIONE PISTE NAZIONALE - E.N.D.A.S.

Il 13 Aprile, sul circuito internazionale di Latina “Il Sagittario” a Latina, UNIONE PISTE NAZIONALE ha di nuovo dato vita ad una manifestazione Kartistica spettacolare. A dare lustro a questa giornata di sport  è stata sicuramente la passione degli oltre 80 piloti e degli addetti ai lavori, insieme alla professionalità degli operatori in pista e dei tecnici fuori.

Il meteo decisamente “ballerino” è stato sicuramente una delle caratteristiche più incisive dell'evento, ma come al solito, tutto è andato per il meglio e nessuno è andato via scontento.

Vediamo cosa è successo durante le gare:


50cc Top Comer: Ormai questa categoria (nonostante fino a qualche anno fa fosse stata considerata definitivamente morta) è una di quelle categorie che maggiormente occupano le file della griglia e alimentano lo spettacolo. Per 1 decimo di secondo il conosciutissimo Manuel Scognamiglio ottiene la Pole Position. Ma in Gara 1 è Abbate a vincere, mentre il poleman rimane ingrovigliato nella bagarre con altri piloti, quali Castagnina e un ottimo Alessio  giunto 2°.

In Gara 2 uno strepitoso Alessio Francesco dopo una grande rimonta vince su un asfalto molto bagnato e conquista la vittoria di giornata, portando in alto i colori campani qui a Latina. 2° Scognamiglio; 3° Vasetti.Un grande applauso ad Alessio Francesco che ha disputato due gare perfette dopo aver avuto una serie di problemi in qualifica che lo ha costretto a partire dal fondo del gruppo.


60cc Mini.: Il cuginetto del pilotino della 50cc, Francesco Pio Scognamiglio ottiene la Pole Position della Mini. Francesco è anche dominatore di Gara 1, mentre dietro il duello tra Felici e Cerbo (vinto da quest'ultimo) è incandescnete. In Gara 2 però, Felici sin dal via porta il suo Telaio davanti a tutti e sull'acqua non c'è storia il telaio Tecno del nostro amico Graziano Cerino patron dell'azienda, è un orologio svizzero, stacca e  domina fino alla bandiera a scacchi. A contendersi la piazza d'onore sono Petrino e Scognamiglio, che concludono nell'ordine.

A conti fatti, Scognamiglio e Felici risultano a pari punti, ma per il miglior risultato in Qualifica la vittoria è ancora una volta Campana. 3° Cerbo.


60cc Super Mini: Subito dopo la 60cc Mini scendono in pista i pilotini della Super Mini. Pole dell'ormai noto Domenicone che ottiene anche la vittoria finale di giornata dopo un successo in Gara 1 e un 2° posto in Gara 2 (vinta da Albanese). 2° Albanese; 3° Astone

100cc Easy: Bocchino Simone è il Poleman, ma in gara non gli è concessa vita facile: Sperati dall'ultima piazza recupera fino al primo posto, riuscendo a portare il suo birel davanti a tutti gli altri sotto la bandiera a scacchi. In Gara 2 è di nuovo Sperati a trinofare, mentre Bocchino è messo fuori gioco dopo un contatto con Stracqualursi.

La classifica finale è così composta: 1° Sperati; 2° Bocchino; 3° Marandola.


Pole Position sorprendente di Gabriele Tocci nella 125cc Tag Under che però perde alla partenza la posizione su Di Dato (X30). Quest'ultimo riesce a vincere Gara 1, nonostante l'ottimo passo di Tocci che fa registrare il miglior tempo in gara. La partenza di Gara 2, con le gomme rain e l'asfalto bagnato, è una fotocopia della prima gara: Di Dato  si mette subito in testa e Tocci insegue. Stavolta però il Tony Kart del pilota campano guadagna metri giro dopo giro, facendo segnare anche il best lap. A poche curve dalla fine però, Di Dato deve abbandonare per un problema tecnico, lasciando la vittoria a Tocci. Da notare il recupero di Marasci fino alla 3a posizione, dopo aver avuto diversi problemi allo start. Nella “Banda del Carrelletto” grande battaglia tra Sozzi e Zarola ma sarà il primo aspuntarla.

Dunque: 125cc Tag Under: 1° Tocci; 2° Olivito; 3° Marasci

               125cc X30: 1° Di Dato; 2° Antonini; 3° Maruccella

               125cc Super Over: 1° Sozzi; 2° Zarola; 3° Vetrano


 125cc Over: Sebatiani è il poleman, ma in Gara 1 non si conferma, lasciando la vittoria agli artigli dell'ottimo Roscioli. In Gara 2 decide quindi di rifarsi e ci riesce, vincendo e ottenendo anche il gradino più alto del podio. 2° Roscioli; 3° Venettoni.

125cc AMA: questa nuova formula di UPN si dimostra subito avvincente. Pole di Samuele Apuzzo, che però è coinvolto in un piccolo crash al via. Ad approfittarne è Furlàn che vola verso la bandiera a scacchi e vince. In Gara 2 Apuzzo non sbaglia e ben presto stacca tutti e vince la gara. Tirate le somme sarà proprio il Poleman a vincere, davanti a Furlàn e Albanese.


125cc Formula C: Emanuele Stirpe è il vincitore assoluto della 125cc F.C. Stirpe ottiene una serie di secondi posti e alla fine la sua costanza sarà premiata. Le vittorie di Gara 1 e Gara 2 sono andate rispettivamente al Poleman D'Appollonio e a Carlo Faenza. Entrambi però non riescono ad ottenere buoni risultati nella restante gara, perdendo così il gradino più alto del podio. La classifica finale è: 1° Stirpe; 2° D'Appollonio; 3° Faenza.

 125cc Top Driver: Per ultima scende in pista le categoria regina. Pole Position di Marco Fronzilli  che parte male in Gara 1 e non riesce a stare al passo di Quadrana. Questi impone un ritmo fulminante e riesce a portare il proprio Intrepid alla vittoria. Messe le gomme Rain, la storia cambia decisamente. Fronzilli ingrana la marcia giusta e scappa via. Sotto la bandiera a scacchi, dietro il suo Jesolo non c'è davvero nessuno. Quadrana sopraggiunge dopo oltre 10 secondi.

Il podio è così composto: 1° Fronzilli; 2° Quadrana; 3° Di Martino

Attraverso il seguente link è possibile visualizzare tutte le classifiche nel dettaglio: 

CALENDARIO


Dopo le festose premiazioni, termina la 3a Tappa della Cup Race Lazio. Un altro successo per UPN che in Lazio continua a fare gare di un ottimo livello agonistico, che divertono adulti e piccini in un contesto sportivo sano e accessibile a tutti. La solita ricetta che però non stancherà mai nessuno, dal momento che forse risulta l'unica alternativa per evitare la morte di questo splendido sport.

Non aspettiamo altro che il prossimo appuntamento, presso la “Pista Paradiso” di Isernia per il 27 Aprile per quanto riguarda la Cup Race Ca.M. Mentre il prossimo appuntamento nella regione Lazio è per il 04 Maggio di nuovo al Sagittario,infine il Campionato U.M.A. Partirà l'11 Maggio a Magliano dei Marsi sul circuito “La Maddalena”

U.P.N. - E.N.D.A.S. continua a fare SPORT!


SOTTO LA PIOGGIA COMINCIA LA CUP RACE Ca.M

 CAMPIONATO BAGNATO CAMPIONATO "FORTUNATO"

Domenica 23 Marzo 2014 presso la "Pista Italia" a Castel Volturno in provincia di Caserta, è iniziata anche la Cup Race Ca.M. TARGATA UPN-ENDAS che coinvolge i Piloti di Campania e Molise.


 Il meteo non favorevole, non ha scoraggiato i più piccoli, come sempre numerosi che hanno dato vita a delle gare incredibilmente emozionanti con continui capovolgimenti di fronte. Nella categoria 50 cc Top Comer è pole di Manuel Scognamiglio seguito da l'ottimo Francesco Alessio  e terzo Migliaccio Michele; Gara 1 è dominio di Scognamiglio Manuel seguito da Alessio Francesco e 3° Raimondo Carlo; Gara 2 la musica non cambia 1° Scognamiglio,2°Alessio,3°Raimondo. A fine giornata il podio sarà così costituito: 1°Manuel Scognamiglio,2°Francesco Alessio,3°Carlo Raimondo.Nella 60 cc Mini Pole e vittoria di Domenico Marsico,2°Puca Carmine.Nella categoria 60cc S. Mini a vincere è KIKI. 


Nella categoria 125cc con cambio di velocità ecco i piazzamenti: 125cc Over: 1°Lombardi Michele,2°Aiello Catello:125cc Top Driver:1°Testa Pasquale.125cc F.C. 1°Stirpe Emanuele;100cc Unica:Guarracino Giuseppe. La seconda Tappa della Cup Race Ca.M. si svolgerà Domenica 27 aprile presso la Pista Paradiso a Santa Maria del Molise in provincia di Isernia.

Sergio Di Dato



REPORT 2^ TAPPA CUP RACE LAZIO

Unione Piste Nazionale E.N.D.A.S. continua a fare gare in territorio Laziale.

U.P.N. continua a fare Karting!

Stavolta la competizione si è svolta sul “Circuito Internazionale Aprilia” ad Aprilia in provincia di Latina. Come al solito, UPN-E.N.D.A.S. ha potuto godere di un vivaio di pilotini che si sono presentati numerosissimi nelle classi 50cc Comer e 60cc Mini e Super Mini. Non sono mancati poi i veterani del kart a marce e i kart monomarcia, sia con i ragazzi, sia con gli appassionati un po' cresciuti al volante (La Banda del Carrelletto). I piccoli campioncini della 50cc Comer hanno dato il via alla manifestazione. Francesco Castagnina ruba la pole position ad Abbate Alessio Mario per soli 78 millesimi, ma quest'ultimo non scatta bene in Gara 1, non riuscendo a mettersi in lotta per la vittoria, che ottiene invece il poleman dopo un bel duello con Vasetti, cognome che UPN conosce benissimo. In gara 2 invece la sorpresa è Manuel Scognamiglio che riesce a ottenere una splendida e meritata vittoria. Lo seguono Castagnina e Vasetti nell'ordine. A conti fatti, Castagnigna trionfa su tutti, davanti a Scognamiglio e Vasetti.


La qualifica della 60cc Mini è come ben sappiamo, una lotta al centesimo. Con il suo Tecno Kart, Federico Felici ottiene la pole, affiancato da Federico Rossi. Ad imporsi in Gara 2 sarà il ritrovato Matteo Cerbo, che dopo una battaglia ardua con Felici, trionfa, smentendo benissimo chi rimproverava il suo calo di prestazioni. Per la felicità dei Campani, anche Scognamiglio è autore di un ottima prova, in partcolare in Gara 2 riesce a portare il suo kart sotto la bandiera a scacchi prima di tutti, ma la sua vittoria sarà vanificata da un falsa partenza che lo penalizzerà, portandolo alla retrocessione in 3a posizione. Il podio finale vede sul gradino più alto Felici, 2° Cerbo, 3° Leonardi. Nella 60cc Super Mini si assiste al dominio assoluto di Pierluigi Domenicone, che stravince davanti ad Albanese e Ricci, due grandi rivelazioni di quest'anno. Sempre più interessante si dimostra la 100cc Easy: il poleman di giornata è il campano Simone Bocchino, ma entrambe le finali sono appannaggio di Dennis Stracqualursi, che conquista così il gradino più alto del podio di fine giornata, davanti a Bocchino e Sperati nell'ordine. Tiratissime le qualifiche della 125cc X30. Alessandro Barbato ottiene la prima piazza per soli 83 millesimi, affinacato da Simone Di Dato. In 3a Piazza il poleman della 125cc TAG Under è Federico Marasci, mentre nella S.Over è Sozzi ad ottenere la pole. In Gara 1 la prima fila scatta bene e Barbato comincia subito a martellare giri veloci, mentre dietro Di Dato deve difendersi dagli attacchi di Sarra. Barbato vince così indisturbato. Nella Tag Under vince Marasci, dopo aver sopravanzato Sarra a metà gara. Nella S. Over a vincere è il buon Francesco Zarola vecchia conoscenza di UPN. Gara 2 è dominio assoluto di Barbato, mentre Di Dato deve piegarsi anche a Marasci. Molto appassionante è la gara dei S.Over, che vede il trionfo di Gilberto Martini, davanti a Zarola e tutta la “Banda del Carrelletto”.

Ecco i podi delle categorie:

X30: 1° Barbato; 2° Di Dato

TAG Under: 1° Marasci; 2° Sarra

TAG Over: 1° Zarola; 2° Martini; 3° Sozzi

clicca per visualizzare le classifiche dettagliate

Per ultime, scendono in pista le categorie con cambio di velocità. Staccando il tempo di 52.593, Giuseppe Di Martino (TOP) ottiene la Pole Position, mentre dietro di lui si schierano Carazzi (Over), D'Apollonio (F.C.) e il resto dei partecipanti. Carazzi riesce a vincere Gara 1 davanti ad inseguitori come D'Apollonio e Roscioli. Di Martino, incorre in una sanzione disciplinare. Gara 2, “Manetta” docet: Di Martino va via sin dall'inizio. Carazzi deve accontentarsi delle briciole. Buona la prestazione di Adrenalina Blu, giunto 3° (1° di categoria). I vincitori di Giornata sono Di Martino (TOP); Carazzi (Over); D'Apollonio (F.C.); Albanese (AMA). Si è conclusa un'altra giornata di gare, ma soprattuto un'altra giornata di sano Sport, targata UPN. 


La Cup Race Lazio è appena iniziata, ma gia si stanno delinenado delle rivalità e delle sfide che sicuramente caratterizzeranno tutta la stagione, che si prospetta estremamente interessante, anche per le nuove tappe (da definire su altri Circuiti Internazionali) o i gia visitati circuiti di tutto rispetto, come “la Mola”, “Kartodromo Valle del Liri” o “Il Sagittario” di Latina. I motori sono stati scaldati, ora UPN è pronta e ingranare la marcia! Un particolare ringraziamento a tutti i Team,Piloti,Meccanici,Genitori,Nonni,ed in particolare a Maurizio Baldassarra che hanno reso possibile tutto ciò. Il 23 Marzo si ricomincia anche in Campania con la 1^Tappa della Cup Race Ca.M. Che si svolgerà presso la “Pista Italia” a Castel Volturno in provincia di Caserta,vi aspettiamo come sempre numerosissimi.

Simone Di Dato



REPORT GARA 1^TAPPA DELLA CUP RACE LAZIO

Strepitoso Inizio anno Agonistico: Sabato 15 e domenica 16  Febbraio 2014, baciati da un meraviglioso fine settimana di sole, sul Circuito "Valle del Liri" ad Arce in provincia di Frosinone, ha preso il via la 1^Tappa della Cup Race Lazio che con oltre 80 Piloti hanno reso entusiasmanti le 16 gare di giornata. 

Ottimo il debutto delle categorie Easy e 125cc AMA con ben 12 partecipanti. Iniziamo subito con la cronaca delle gare: la 50cc Top Comer vede in pole Castagnina Francesco che stacca di 4 decimi il secondo. Gara 1: Grande bagarre tra Castagnina,Vasett e,alla fine a vincere è Castagnina seguito da Vasetti e terzo Abbate Alessio Mario. Gara 2: E' dominio di Vasetti Riccardo che passa per primo sotto la bandiera a scacchi davanti a Scognamiglio Manuel ed ancora 3° Abbate. Alla fine delle due Gare, il podio sarà così costituito:1°Vasetti Riccardo;2°Castagnina Francesco;3°Scognamiglio Manuel. 


La 60cc Mini vede la presenza di 17 partecipanti. Vittoria assoluta di Mattia Mosconi che però vede in qualifica uno strepitoso Rossi Federico che ottiene la pole precedendo di 60 millesimi Cioci Tommaso e di 3 decimi Mosconi. Gara1: Fin dalle prime battute Federico Felici prende la testa e prova ad imporre il suo ritmo. Nonostante diversi attacchi degli avversari, Il piccolo pilota di Roma continua a lottare ma all'ultimo giro, un errore lo relega in 4a posizione la vittoria va a Mosconi, dopo una gara tutta in offensiva nei confronti di Felici. Ottima anche la prestazione di Rossi;Gara 2: Un bellisimo duello all'ultima curva tra Rossi e Mosconi vede prevalere il più esperto Mosconi. ottima rimonta di Matteo Cerbo che chiude 3° alla fine dei 10 giri in programma. A fine giornata il podio sarà così costituito:1°Mosconi Mattia;2°Rossi Federico;3°Cioci Tommaso. Nella 60cc S.Mini il podio è così costituto:1°Ricci Federico Maria;2°Astone Francesco; Nella 60cc Easy sarà appannaggio di Taddei Ferdinando davanti a Fiore Francesco. Nella categoria 100cc Easy il dominio è di Sperati Leonardi che fà pole,vince gara 1 e gara 2 nonostante i continui attacchi di un veloce Simone Bocchino. A fine giornata il podio sarà il seguente:1°Sperati;2°Bocchino;3°Stracqualursi. Passiamo alle categorie Tag e X30 accorpate: 

Nella 125cc Tag S.Over, costituita da una buona parte della "banda del Carrelletto", alla fine delle 2 gare di giornata vede svettare sul gradino più alto del podio Martini Gilberto;2°Sozzi Umberto;3°Zarola Francesco.Nella 125cc Over 1°Taddei Marco;Nella 125cc tag Under: 1°Marasci Federico;Nella categoria 125cc X30: 1°Barbato Alessandro;2°Di Dato Simone. Arrivati a questo punto della giornata a scendere in pista sono le 4 categorie 125cc con cambio di velocità: Nella Categoria 125cc Over,la pole è di Caringi Carlo che stacca di quasi 3 decimi Carazzi Giovanni. Sia in gara 1 che in gara 2 un gran duello tra Carazzi e Caringi darà al grande pubblico accorso per la manifestazione, una serie di stupende emozioni. Alla fine prevarrà Caringi che salirà sul gradino più alto del podio;2°Carazzi Giovanni;3°Quadrini Renato. Nella categoria 125cc Top Driver strapotere di Acciardo Giuseppe che fà Tris;1°Acciardo;2°Di Martino;3°Polidoro. Nella Categoria 125cc Formula C,dopo 2 gare a dir poco appassionanti, il podio sarà così  costituito:1°Ciampoli Tommaso;2°D'Apollonio Stefano;3°Baldassarra Matteo. sorprese anche nella nuovissima categoria 125cc AMA, dedicata a dei promettenti esordienti:1°Di Nota ;2°Zucchelli;3°Mastropietro;




Visualizza la classifica dettagliata attraverso il seguente link: CLASSIFICHE

A chiusura durante la premiazione finale la cartolibreria"Il Pensierino" di Evangelisti Angela e di Parente Tullia ha gentilmente offerto un simpatico gadget a tutti i bambini che hanno partecipato alla gara.


UNIONE PISTE NAZIONALE ringrazia tutti i numerosi concorrenti che ci hanno onorato della loro presenza, la Famiglia Fini,Michele Lombardi, insostituibile Delegato regionale Lazio, e tutti i team che hanno appoggiato e continuano ad appogiare questo progetto sportivo. Vi ricordo che il 02/03/2014 comincia la Cup Race Ca.M. presso la "Pista Italia" a Castel Volturno in provincia di Caserta,vi aspettiamo come sempre numerosi.

Visualizza la classifica dettagliata attraverso il seguente link: CLASSIFICA GENERALE

Di seguito il CALENDARIO completo di tutti i prossimi eventi previsti


Sergio Di Dato



PREMIAZIONE CUP RACE 2013

Il 16 Novembre 2013 , presso il ristorante Fini, adiacente al Circuito “Valle del Liri” di Arce (FR), si è svolta una bellissima cena organizzata da Unione Piste Nazionale. 200 persone (Piloti, team, famiglie) sono stati invitati per mangiare insieme e passare una serata diversa, nella quale sono stati premiati i piloti che con fatica e dedizione sono riusciti a conquistare la vittoria o il podio della Cup Race C.A.M. o LAZIO 2013. Dunque erano presenti piloti provenienti dalla Campania, dal Lazio, dall' Abruzzo e dal Molise. 


Subito dopo la cena, Sergio Di Dato ha ringraziato tutti i presenti per la partecipazione ad un progetto mirato alla salvezza di questo sport. Tutti i piloti che hanno aderito al progetto, devono sapere che stanno aiutando lo sport al quale sono appassionati. Inoltre ha spiegato i progetti per l'anno prossimo e ha parlato dei nuovi campionati(U.M.A. CA.M. LAZIO), che si svolgeranno su tutto lo stivale. Dopo di che si è passati alla consegna dei trofei. Tra l'emozione delle mamme dei pilotini, la felicità di papà e meccanici e la soddisfazione di tutti gli addetti ai lavori, sono stati chiamati uno ad uno i DRIVERS, che hanno ritirato i meritatissimi premi.


A concludere una cena all'insegna della allegria e della serenità, è stata l'aggressione alla magnifica, ma soprattutto squisita torta che il ristorante ha preparato. Unione Piste Nazionale dimostra di tenere ai propri sostenitori e di volerli premiare. Così fa, perché U.P.N. è una realtà, non più un “progetto in espansione”. Una realtà che si sta palesemente allargando e che sta ottenendo sempre più adesioni. Una realtà che conosce e mira a risolvere i disagi di piloti e meccanici. Una realtà che vive in prima persona la passione che tutti noi del settore condividiamo, e proprio per questo cerca di renderla accessibile a tutti e di far divertire tutti coloro che vogliono aderire alla RINASCITA DEL KART. Tutti coloro che vogliono aderire ad UNIONE PISTE NAZIONALE.

Simone Di Dato





REPORT  GARA 1^Tappa del Trofeo Gilles Villeneuve:

Domenica 17/11/2013 presso il Circuito Internazionale”Valle del Liri” ad Arce in provincia di Frosinone si è svolta la 1^Tappa del famosissimo Trofeo Gilles Villeneuve dedicato a questo straordinario pilota di F1.

Veniamo ora alla gara:


Categoria 50cc Top Comer: Forse è inutile ribadirlo, ma i pilotini della 50cc Top Comer, nonostante la piccola età, sono autori di gare che emozionano adulti e piccini. Sono piccoli guerrieri che con grinta e determinazione non mollano neanche un metro all'avversario. Tra questi guerrieri, chi fa parlare di se ormai da tempo è Kevin Ferrazzano, autore della pole position e vincitore di ambedue le gare. In Gara 1 i suoi avversari, in particolare Manuel Scognamiglio e Alessio Francesco, hanno solo potuto guardare il posteriore del kart numero 7 passare sotto la bandiera a scacchi indisturbato. In Gara 2 invece, Manuel Scognamiglio riesce a non far fuggire il poleman, lo studia, lo pressa e lo attacca, ottenendo anche il miglior tempo in gara, ma ciò non basta per fermare lo scatenato Kevin Ferrazzano. Alessio Francesco conclude 3°, autore anche lui di un' ottima gara.

Categoria 60cc Mini: La categoria più numerosa è stata la 60cc Mini, che vede 20 piloti schierati sulla griglia di partenza. Numeri che ormai, a livello regionale sono abbastanza rari. Il pilota da battere è senza dubbio Tommaso Cioci, che con il tempo di 56.038 ottiene un'importante Pole Position. In gara non c'è ne è per nessuno. Vince le gare e distacca gli inseguitori. Curiosa è invece la bagarre che vede impegnati Luca Leonardi, Andrea Ubertini, Simone Bocchino, Francesco Pio Scogamiglio e Mosconi Mattia. Inoltre sono da citare le incredibili performance di Federico Felici, che dall'ultima piazza costruisce due rimonte da paura! Infiniti scambi di posizione hanno esaltato il pubblico, i meccanici e i genitori dei “Mini” protagonisti e dopo due gare al cardiopalma, ecco i podi virtuali.

Gara 1: 1° Cioci, 2° Leonardi, 3°Mosconi

Gara 2: 1° Cioci, 2° Felici, 3° Ubertini


Categoria 60cc Super Mini: Nella 60cc Super Mini la pole è stata fatta da Federico Ricci, pilota ormai conosciuto per la fedeltà alle gare UPN, dato il cospicuo numero di frequenze. Questi però deve cedere la vittoria ad un ottimo Astone sia in Gara 1 che in Gara 2. Prata occupa la 2a posizione in entrambe le gare. La seconda Tappa ci dirà quale pilota delle tre categorie minori si aggiudicherà il telaio messo in palio. 


Categoria 125 X30, TAG e 100 Easy: Luca Osvaldi ottiene la Pole Position, staccando il tempo di 49.270. Una prima posizione conquistata in maniera tiratissima, se solo pensiamo che Andrea Sgamma, ottiene il 2° tempo con 49.275. Solo 5 millesimi di distacco! Nella Tag il miglior tempo è di Emiliano Petrossi e nella 100 di Easy Piratoni. Gara 1. Partenza valida. Tutti compatti, così compatti che Petrossi urta Osvaldi che perde il controllo del mezzo, colpendo così anche Sgamma. Chi esce illeso da questa situazione è Marasci (partito 4°), seguito da Di Dato (partito 5°). I due finiranno nell'ordine, nonostante le rimonte di Osvaldi e Sgamma, vincendo così rispettivamente Gara 1 della Tag e della X30. Si riparte nel pomeriggio per Gara 2. Partiti e... di nuovo carambola. Contatto abbastanza roccambolesco tra Marasci e Osvaldi che coinvolge il resto del gruppo. Di Dato è l'unico che riesce ad uscire senza problemi dalla prima curva, garantendosi un distacco così grande, da giungere incredulo sotto la bandiera a scacchi senza alcun tipo di problema. Osvaldi, sfortunatissimo, è costretto addirittura al ritiro. Sgamma invece riesce a ripartire e conclude 2°. Nella Tag invece vince Petrossi, nella 100 Easy Piratoni.

125cc Formula C: Il veterano Romeo Chiodi ottiene una spettacolare Pole Position ai danni di D' Apollonio e il Campione Italiano Adrenalina Blu. In Gara 1 Chiodi è costretto al ritiro per un problema tecnico, e la lotta per la prima posizione è una questione di D'Apollonio e Adrenalina Blu. Ci si aspetta una volata finale, ma nonostante il miglior tempo in gara, Adrenalina si ferma a 5 giri dal termine. Così vince D'Apollonio, davanti a Baldassarra e Randazzo. Gara 2 è tutta un' altra storia. Chiodi vince con margine su un Adrenalina Blu. 3° giunge Ciampoli.


125cc Over e Top Driver: Sempre lui! Campione Italiano, vincitore della Cup Race Lazio e uno dei personaggi più conosciuti del Paddock, Giuseppe Acciardo conquista la Pole Position a solo 4 millesimi da Polidoro, l'unico che riesce ad opporsi concretamente al dominio del Poleman. Nella Top invece, è Mastracci (anche lui presenza ormai nota nelle gare UPN), ad ottenere la Pole Position. In Gara 1 Acciardo deve difendersi da un ringhiante Polidoro, che ottiene anche il miglior tempo in Gara. Ma nonstante la pressione, Acciardo riesce a vincere con meno di 2 decimi di vantaggio sull'inseguitore. In Gara 2 i ruoli si invertono: Il miglior tempo in Gara è di Acciardo, ma la vittoria e dell'altro portocolori del team Taglienti: Tommaso Polidoro. Nella Top Mastracci vince Gara 1, ma in Gara 2 il successo va a Felice Palazzo, autore di un'ottima gara. Ancora nulla è certo! I piloti aspettano impazienti la 2a Prova del trofeo, prevista per il 24 Novembre. In tutte le categorie sarà curioso vedere chi riuscirà a trionfare e ancora più interessante sarà sapere chi, tra i numerosissimi partecipanti al Trofeo “Gilles Villeneuve”, si aggiudicherà il telaio in palio. Ferrazzano, Cioci, Osvaldi, Di Dato, Acciardo, Chiodi, Polidoro, sono solo alcuni dei nomi dei possibili vincitori del titolo assoluto e dunque del telaio. Per scoprire il vincitore dovremo attendere ancora una settimana. In attesa di Domenica prossima, vi lasciamo con un messaggio importante da parte di Di Dato Sergio, il quale vi ricorda che il Karting deve essere e rimanere uno sport popolare e accessibile a tutti.

Simone Di Dato



REPORT GARA PISTA ITALIA – 10^a tappa della Cup Race C.A.M.

Domenica 03 Novembre 2013 presso la "Pista Italia" si è svolta la 10^ ed ultima tappa della Cup Race C.A.M. che ha chiuso ed assegnato i vari titoli di categoria, ai piloti provenienti dalla Campania dall'Abruzzo e dal Molise.Cominciamo con la cronaca delle gare: Nella 50cc Top Comer all'ultima Tappa si sono presentati  ai blocchi di partenza: Vasetti 412 p.ti Ferrazzano 412 P.ti ed abbiamo capito subito che ne avremmo visto delle belle .

La Qualifica vede in pole Kevin Ferrazzano che stacca tutti con il tempo di 46,794.


Si và a gara 1, continui capovolgimenti di fronte vede alternarsi al comando Alessio Francesco, Manuel Scognamiglio, a fine gara 1 a vincere sarà Manuel Scognamiglio seguito da Alessio Francesco e terzo Kevin Ferrazzano. Gara 2 scenario completamente cambiato una pioggia torrenziale costringe il direttore di gara a dichiarare pista bagnata. Gomme rain, gara incredibile,i nostri piccoli driver danno spettacolo scambiandosi più volte la prima posizione,ma uno su tutti costruisce la sua vittoria giro dopo giro e con una prestazione magistrale  và a vincere parliamo di Francesco Alessio ,seguito da Manuel Scognamiglio secondo e Kevin Ferrazzano terzo. A fine giornata chi si aggiudicherà la 10^Tappa sarà lo strepitoso Francesco Alessio; secondo il piccolo Manuel Scognamiglio e Terzo Kevin Ferrazzano che si aggiudica anche il campionato Regionale C.A.M. Nella 60cc Mini i giochi sono ancora aperti, la pole e di Luongo Antonio ma vede i primi 4 piloti in 2 decimi. Si và a gara 1 Scognamiglio parte a razzo brucia tutti domina e vince seguito da Niko Petrino e Matteo Cerbo leader attuale del campionato. Gara 2 pista bagnata Scognamiglio parte bene e si porta al comando Petrino ha causa di un contatto alla prima curva perde posizioni ma non si arrende e giro dopo giro recupera su tutti ed alla fine và a vincere davanti a Scognamiglio e Bocchino. A fine delle 2 gare il podio sarà così costituito:1°Scognamiglio,2°Petrino,3°Cerbo che si aggiudica anche il Campionato Regionale C.A.M.


Nella 100cc Unica vince Marco Zeoli;nella categoria 125cc X30 dopo due appassionanti gare dove hanno dominato rispettivamente in gara 1 sull'asciutto Alessandro Barbato ed in gara 2 sul bagnato Simone Di Dato.Il podio a fine giornata sarà così costituito:1°Alessandro Barbato,2°Simone Di Dato,3°Gennaro Nigliato. Ringraziamo tutti i piloti che hanno partecipato a questo lungo campionato e tutti gli addetti ai lavori che una volta con tanti, una volta con pochi piloti hanno sempre portato a termine le gare onorando e premiando nello stesso medesimo modo i tanti o i pochi partecipanti. L'anno agonistico non è finito ancora infatti vi aspettiamo numerosissimi, al Trofeo "Gilles Villeneuve"che si svolgerà sul Circuito Internazionale "Valle del Liri" ad Arce in provincia di Frosinone Domenica 17/11/2013 e Domenica il 24/11/2013.

Sergio Di Dato


REPORT GARA VALLO DI DIANA - 9^tappa della Cup Race C.A.M.


Svoltasi precisamente a Teggiano, ridente cittadina in provincia di Salerno sul nuovissimo ed attrezzatissimo Kartodromo”Val Pista”, essa ha raccolto piloti provenienti dalla Campania,Lazio,Basilicata,Molise ed Abruzzo. Il rapporto della manifestazione parla di oltre 60 piloti, numeri di tutto rispetto, considerando che siamo alle battute finali del campionato(9^prova). Diamo ora un' occhiata ai podi di fine giornata: nella 50cc Top Comer un trio d'eccezione compone il podio:1°Kevin Ferrazzano 2°Riccardo Vasetti 3°Alessio Francesco;


Nella categoria 60cc S.Baby:1° Nicola Tancredi 2° Rocco Mazzola 3° Simone Schipani; nella categoria 60cc Mini:1°Francesco Pio Scognamiglio 2°Niko Petrino 3°Matteo Cerbo; Nella 60cc S. Mini:1°Gerardo Rosa; Nella categoria 100cc Unica: 1° Alessio Alfisi 2° Nando Duraccio 3° Daniel Petraglia; Nella Categoria 100cc AMA:1° Nicola Miseo 2°Carlo Lo Bosco 3° Alessandro Lovallo;Nella categoria 125cc Tag:1°Simone Di Dato 2° Rocco Di Mare 3° Giovanni Cammarano; Nella categoria 125cc Rotax:1°Rocco Tancredi 2° Christian Sarli 3° Fabio Pesce; Nella categoria 125cc Top Driver: 1° Giuseppe Lisa 2°Domenico La Pelosa 3° Giovanni Cancro; Nella 125cc Over 1°Fabio Pasquariello; Infine nella 125cc AMA: 1° Gerardo Sabatini 2° Armando D'Alto 3° Mario Genovese. Incredibile è stata la grandissima affluenza di pubblico che è intervenuta per l'occasione. Ringraziamo il Kartodromo Val Pista con tutto il suo staff il sindaco di Teggiano Michele dr Di Cambia e l'assessore allo sport Luigi dr Morello che hanno presieduto la premiazione. Ricordiamo ai signori piloti che la 10^ed ultima Tappa della Cup Race C.A.M. si svolgerà il 03 Novembre 2013 presso la pista Italia a Castel volturno in Provincia di Caserta,vi aspettiamo come sempre numerosissimi.

Classifiche evento

Sergio Di Dato



REPORT GARA 4^Tappa del Trofeo del Centauro


Domenica 13 Ottobre 2013 presso il Circuito Internazionale del Volturno a Limatola in provincia di Benevento, si è svolta la 4^Tappa del Trofeo del Centauro dedicata interamente alle Moto d'epoca ottimo il numero dei partecipanti provenienti sia dal Lazio che dalla Campania. Grande spettacolo hanno offerto questi splendidi Centauri con le loro meravigliose ed entusiasmanti gare.



Sperimentata per la prima volta con la categoria Open la formula "Gara di Regolarità" che ha decretato il podio così costituito: 1° Petricciuolo Giovanni, 2° Boscotrecase Claudio, 3° Milano Salvatore. Mentre nelle altre due categorie è stata adottata la formula ormai collaudata (Gara 1  Gara 2),che a fine gara ha dato i seguenti risultati nella categoria 80cc 1° Laudato Francesco, 2° Arcieli Ferruccio, 3° Salvatore Milano; nella categoria 50cc 1° Fiorillo,2° Zinelli Maurizio 3° Capponi Simone.

Sergio Di Dato


REPORT GARA QUEEN CUP RACE

Una scossa decisiva, un grido impetuoso: questa è stata la Queen Cup Race 2013 di Unione Piste Nazionale. Per chi non lo sapesse la Queen Cup Race è la gara regina di UPN, dove i piloti si giocano il più prestigioso titolo dell'anno, quello di Campione d'Italia. Molti hanno risposto alla chiamata e, alla fine, sul Circuito Internazionale Il Sagittario di Latina si sono presentati oltre 115 piloti. Durante la sfilata dei piloti  Sergio Di Dato ha consegnato le medaglie di partecipazione, magliette e gadgets a volontà a tutti i piloti. Inoltre Unione Piste Nazionale ha deciso di consegnare un trofeo di cristallo a Michele Lombardi a Roberto Taglienti, Ennio ed Angelo Turriziani e Tiziano Fronzilli ; a  Gianluca Giacchetto, titolare della Jesolo Kart, Mirko Mizzoni, titolare della Italcorse, che hanno contribuito alle premiazioni finali. Proprio Mirko Mizzoni ha intrapreso insieme ad UPN una nuova strada: quella del progetto telai a Basso Costo, ovvero telai economici ma di alta qualità, come testimoniano i tre titoli che la squadra dell'Italcorse si è portata a casa: quello della 60cc Super Mini con Geco, quello della 125cc X30 con Mannozzi, e quello della 125cc Top Driver con Manduchi.


Passiamo ora alle cronache delle qualifiche. Le categorie 50cc Comer e 60cc Mini sono dominate dalla famiglia Scognamiglio. I due cuginetti, Manuel nella 50cc e Francesco Pio nella 60cc, conquistano la pole position nelle rispettive categorie. Il piccolo Manuel stacca subito un 1'23'321'. Francesco Pio invece segna già al secondo giro lanciato 1'05''640, battendo Geco (Poleman della 60cc S.Mini), che ha girato in 1'05''920.  Nella 125cc Tag Under la pole position è di Giovinazzo Alessandro, che già al secondo  giro si piazza al primo posto con un tempo di 57''723, salvo poi battersi con un 57''486. Nella 125cc Tag Over Olivito Luca supera, con un tempo di 58''476, Giuseppe Micheli, fermo al tempo di 58''521. Diana Matteo è il mattatore della 100cc Unica, con il tempo di 57''635. Nella 125cc X30 Di Cori Alessandro si presenta come il pilota da battere, ottiene la pole position con il tempo di 57''662, con Simone Di Dato a soli 2 decimi. La 125cc Formula C vede Adrenalina Blu conquistare la seconda pole stagionale consecutiva. Il pilota Jesolo n°73 ferma il cronometro a 56''781. Nella 125cc Over Giuseppe Acciardo  non riesce a fare meglio di 56''449 ed è battuto da Polidoro Tommaso con il tempo di 56''379. La classe regina vede in pole Quadrana Daniele con il tempo di 55''675. La domenica mattina si sono svolte le prefinali. La prima categoria è stata la 50cc Top Comer. Al via della prefinale Vasetti prende subito il comando della corsa. Egli è incalzato da Scognamiglio che però a due giri dalla fine molla la presa, lasciando scappare un incredibile Vasetti. Quest'ultimo è costretto però a rallentare, lasciando strada a Scognamiglio che vince la prefinale. Terzo si piazza Abbate Alessio Mario. Nella 60cc Mini non parte bene Scognamiglio che viene superato alla prima curva da Domenicone e Bocchino. Quest'ultimo viene sorpassato al secondo tornante addirittura allesterno, cosa che succederà anche a Domenicone un giro dopo. Francesco Pio Scognamiglio vince la prefinale con ampio vantaggio su Domenicone e Bocchino. La 60cc Super Mini vede Geco svettare davanti a tutti. Giovinazzo, nella 125cc Tag Under, parte subito bene e mantiene la testa della corsa, seguito da Di Gregorio che ha passato Marasci. Proprio quest'ultimo sferra una staccata micidiale, che lo promuove in seconda posizione.  Giovinazzo è alla fine in prima posizione, seguito da Marasci e Di Gregorio. Nella 100cc Unica non può niente Miseo Nicola contro un Diana scatenato, primo in prefinale. La 125cc Tag Over vede partire bene Micheli Giuseppe che prova a imporre il suo passo contro un fortissimo Olivito Luca che però lo sorpassa e vince la prefinale.


Alla partenza della prefinale della 125cc X30, Di Dato prova ad attaccare Di Cori. I due si fanno superare da Mannozzi. Di Dato è sorpassato da Mazzalupi che attacca subito Di Cori, spingendolo all'esterno. Si crea così un quartetto formato da Mannozzi, Mazzalupi, Di Dato e Centioni. Di Dato sbaglia e si fa superare da Centioni. Mazzalupi nel frattempo sorpassa Mannozzi, che ingaggia un duello emozionante con l'avversario. Mazzalupi sorpassa all'ultimo Mannozzi e conclude davanti all'avversario per soli tre millesimi. Adrenalina Blu scatta bene alla partenza della 125cc Formula C e mantiene il primo posto per tutta la gara, seguito vanamente da Di Simplicio. Si infiamma la lotta per la terza posizione tra Paolini e Ciampoli . Quest'ultimo ha ragione di Paolini portandosi in terza piazza. Parte bene nella 125cc Over Giuseppe Acciardo, che viene però fulminato da Polidoro Tommaso dopo poche curve. Acciardo non riesce a superare Polidoro, e conclude la gara in seconda posizione, preceduto proprio da Polidoro. La 125 Top Driver vede l'ottima partenza di Quadrana Daniele. Fronzilli Marco viene superato alla partenza da Ragno e Mastracci. A peggiorare la sua situazione c'è anche un sorpasso duro di Manduchi, che permette anche a Diana di sorpassare Fronzilli. Egli però inizia una cavalcata a dir poco trionfale, che lo porta a sorpassare uno ad uno i suoi avversari, per ultimo Quadrana proprio nell'ultima tornata. Fronzilli vince la prefinale, seguito da Quadrana e Ragno. Subito dopo l'ultima prefinale inizia a piovere. La 50cc Comer entra quindi in pista con le gomme da bagnato. Riccardo Vasetti è imprendibile sul bagnato. Vince infatti con ampio margine sull'avversario Alessio Francesco, ottimo secondo, e su Kevin Ferrazzano. Vasetti quindi vince ed è Campione d'Italia, bissando il successo nella Cup Race Lazio. Nella 60cc Mini Francesco Pio Scognamiglio si trova veramente bene sul manto bagnato, e riesce ad amministrare il vantaggio costruito nella prima parte di gara. Bocchino che ha superato Domenicone, in difficoltà. Luca Leonardi si fa notare per un bel sorpasso su Bocchino. Il Campione d'Italia è Francesco Pio Scognamiglio. Dietro di lui si piazzano Luca Leonardi e Simone Bocchino. Sperati Leonardo prende le misure all'avversario Geco e lo sorpassa in partenza della 60cc Super Mini. Sperati però non riesce a resistere all'avversario, nettamente più veloce. La pista ormai è asciutta, e i Tag possono entrare in pista con le gomme slick. Marasci Federico prova a soffiare il titoli italiano all'amico avversario Giovinazzo, ma non riesce a resistere. Sotto la bandiera a scacchi è festa grande per Giovinazzo, che può fregiarsi del titolo di Campione d'Italia della 125cc Tag Under. La 125cc Tag Over vede riproporsi il duello serratissimo tra Olivito Luca e Giuseppe Micheli. Quest'ultimo parte molto bene e beffa l'avversario sullo spunto. Il n°7 è così tenace e caparbio da non mollare, e fa suo il titolo italiano della 125cc Tag Over, dopo la vittoria nella Cup Race Lazio. Olivito conclude secondo, mentre Giardini Giampiero riesce a salire sul gradino più basso del podio. Nella 125cc X30 parte male Mazzalupi, che si fa passare da Mannozzi e Di Cori. I tre fanno praticamente gara da soli. A metà gara Mannozzi comincia a martellare con i giri veloci: è inarrivabile. Egli è il Campione d'Italia della 125cc X30. Il pilota della Italcorse è il secondo pilota, dopo Geco, a portare a casa un titolo per la Italcorse, con i nuovi telai a Basso Costo. Ancora dominio per Adrenalina Blu nella 125cc Formula C.  Il pilota n°73 della Jesolo vince con ampio margine davanti a Ciampoli e Baldassarra. Nella 125cc Over si ripropone il duello tra Acciardo e Polidoro. Acciardo sorpassa l'avversario alla partenza, ma viene scalzato dalla leadership poco dopo. Egli continua a studiare l'avversario ed esegue un sorpasso capolavoro che spiazza Polidoro e gli regala il titolo italiano.

 Sul gradino più basso del podio sale Romeo Chiodi. La 125cc Top Driver vede scattare bene dalla seconda piazza Quadrana che approfitta della bagarre che coinvolge Fronzilli. Quest'ultimo e velocissimo, e si appresta a raggiungere Quadrana. Egli però rompe il motore proprio in mezzo alla esse, non c'è spazio e Fronzilli lo centra in pieno. I due principali protagonisti sono fuori gioco, e chi ne guadagna è Manduchi, con il telaio Italcorse a Basso Costo. Quest'ultimo vince la finale ed il titolo italiano senza alcun problema, davanti a Mastracci e Diana. Grandissimo risultato in gara dei telai del progetto "BASSO COSTO" che U.P.N. insieme a ITALCORSE e ad altri costruttori stà promuovendo per il 2014, che si sono aggiudicati la 1° posizione nella categoria 60 Super Mini, nella categoria 125 Top Driver e ancora 1° nella categoria X30. Degno di nota il montepremi messo in palio alla Queen Cup Race. Per i primi 3 di ogni categoria. 1°Coppa, medaglia, casco, 1 treno di gomme, 2 litri d'olio; 2°Coppa, medaglia, 2 litro d'olio; 3°Coppa, medaglia,1 litro d'olio.Al vincitore dell'assoluto delle tre categorie 50 Top Comer, 60 Mini, 60 Super Mini (il pilota che ha totalizzato più punti tra qualifiche, prefinale e finale) è stato consegnato un Telaio 60 JESOLO..Mentre al vincitore dell'assoluto delle classi 125 con e senza cambio è andato un Telaio KF ITALCORSE.

Visualizza le classifiche


REPORT GARA SANTA MARIA - 9^Prova della Cup Race

Si è aggiunto un altro capitolo alla ormai famosa Cup Race Campania, Abruzzo e Molise. Infatti, durante la giornata di Domenica 15 Settembre 2013, la Pista Paradiso di Santa Maria del Molise in provincia di Isernia ha ospitato l'8^Tappa di questo campionato interregionale. 


Erano circa 40 i piloti presenti, duellanti eccellenti nel panorama regionale.  Si comincia con la 50cc Top Comer. In pole position è Kevin Ferrazzano.Al via di Gara 1 il laziale Ferrazzano va subito via, mentre il campano Scognamiglio è superato da Vasetti. Il pilotino n°27 va a prendere Ferrazzano, facendo sua la prima posizione. Ferrazzano non molla e così ingaggia un duello durissimo con l'avversario. Vasetti costretto a cedere la prima posizione a Ferrazzano, che vince Gara 1. In Gara 2 Ferrazzano scatta bene e fa il vuoto dietro di se. Scognamiglio mantiene la seconda posizione ma è insidiato più volte da Vasetti, che riesce nel sorpasso per poi finire in testacoda. Alessio Francesco approfitta proprio dell'errore di Vasetti per rilevare la terza posizione. Alla fine Ferrazzano vince su Scognamiglio e Francesco. Sul podio, oltre a Ferrazzano e Scognamiglio, c'è il piccolo Vasetti.  La 60cc Mini vede in pole position il molisano Niko Petrino. Al via di Gara 1 Petrino parte bene, mentre Scognamiglio viene superato da Cerbo e Bocchino. Dopo pochi giri Cerbo deve ritirarsi per un problema tecnico. Vince quindi Petrino, che precede Scognamiglio e Bocchino. In Gara 2 Scognamiglio beffa Petrino al via. Dietro di loro Cerbo e Bocchino lottano per la terza posizione. Alla fine di Gara 2 Scognamiglio è primo davanti a Petrino e Cerbo. In classifica di giornata svetta, grazie alla pole position,il padrone di casa  Petrino, che è seguito da Scognamiglio e Bocchino.  La gara della 125cc X30, 100cc Unica e 125cc Tag vede in pole position Simone Di Dato (X30), che è affiancato da Marco Zeoli (100). Al via di Gara 1 Di Dato chiude bene la porta ed inizia la sua cavalcata solitaria, mentre Zeoli riesce a chiudere bene la porta a Santagata (100). Proprio quest'ultimo subisce il sorpasso di Uliana (100)Sotto la bandiera a scacchi è primo Di Dato, seguito da Zeoli ed Uliana. In Gara 2 Di Dato ripete la prestazione della gara precedente, con Zeoli che lo segue ed Uliana che sorpassa alla partenza Santagata.Ai punti Di Dato è il vincitore della 125cc X30; Zeoli è il pilota dominatore della 100cc Unica, seguito da Uliana e Santagata, mentre nella 125cc Tag vince Del Matto Daniele.

 Nella 125cc è in pole Michele Di Pasquale (125cc Top Driver), affiancato da Claudio Valentini (125cc Over). Alla partenza di Gara 1 Valentini beffa Di Pasquale, che è sorpassato anche da Palmieri (125cc Top Driver). Dopo solo un giro è costretto al ritiro Stefano Falamesca. Lo segue purtroppo Di Pasquale. Valentini nel frattempo è attaccato e superato da Palmieri, che viaggia indisturbato verso il traguardo. Davide Falamesca (125cc Over) approfitta dello sgomento di Valentini e fa sua la seconda piazza. Valentini supera allo start di Gara 2 Di Pasquale e completa una cavalcata trionfale, sebbene insidiato dal suo avversario. Ai punti il vincitore di giornata nella 125cc Top Driver è Di Pasquale Michele, seguito da Palmieri Giuseppe; nella 125 Over Claudio Valentini domina su Davide Falamesca, mentre nella 125cc Formula C vince Stefano Falamesca.

 La 100cc Amatori è una categoria creata appositamente per chi è alle prime armi e preferisce un approccio più rilassato con gare più corte e mezzi meccanici veramente a basso costo. Una categoria sana, genuina. In questa categoria è in pole Benedetto Pisano, che precede i fratelli Rago, Stefano ed Andrea. Gara 1 e Gara 2 vedono sempre vincitore Pisano che precede Stefano Rago e Andrea Rago.  Anche la Cup Race C.A.M. sta giungendo al termine, e sono solo due le gare ancora da disputare: la nona tappa sul nuovissimo Circuito Val Pista di Teggiano, e l'ultima prova del campionato la decima a Castel Volturno, sulla Pista Italia, quartier generale UPN.

Sergio Gabriele Di Dato



REPORT GARA RIETI - 8^Prova della Cup Race 




Domenica 8 Settembre 2013, sul circuito La Mola di Rieti, ha avuto luogo l’atto finale della Cup Race Lazio, il campionato regionale dedicato ai piloti di questa regione, organizzato da Unione Piste Nazionale, che ha coinvolto, in quasi un anno di gare, quasi trecento piloti, e che nell’appuntamento finale di Rieti ha coinvolto più di 60 piloti. Nella 50cc Top-Comer parte in pole position Kevin Ferrazzano, che precede il leader della classifica Riccardo Vasetti. Al via di Gara 1 è proprio quest’ultimo a prendere il comando, mentre Ferrazzano finisce nelle retrovie a causa di un testacoda. Vasetti con grande tenacia vince Gara 1 seguito da Ferrazzano e Renda. In Gara 2 la prima fila viene letteralmente fulminata alla partenza da Manuel Scognamiglio e da Renda. Il pilotino n°27, ovvero Vasetti, oggi però è in grande forma ed uno dopo l'altro li supera tutti portando a termine una doppietta che gli regala la vittoria di giornata e quella nella Cup Race Lazio, senza dover aspettare i risultati della Queen Cup Race a Latina. Grande soddisfazione del nonno del piccolo Riccardo che segue con grande dedizione il nipotino. La 60cc Mini vede in pole position Felici Federico, che stacca di 4 decimi Domenicone, leader della classifica. Al via di Gara 1 Felici mantiene il comando della corsa seguito da Domenicone. Il pilota n°24 si difende bene, impone il suo passo e non lascia scampo agli avversari, è primo sotto la bandiera a scacchi, seguito da Domenicone a mezzo secondo e Cioci Tommaso a 4 secondi. In gara 2 Felici si ripete e vince senza problemi. Il podio vede quindi in alto Felici, affiancato da Domenicone e Cioci. Domenicone è ufficialmente il campione della 60cc Mini nella Cup Race Lazio. Nella 60cc Super Mini Sperati conferma l’alto rendimento in campionato. Vince Gara 1 e Gara 2 davanti a Ricci Federico e Astone Francesco, e fa sua la Cup Race Lazio. Nella 60 Easy il vincitore è Pastore Luca. Adrenalina Blu è il poleman della 125cc Formula C. Alla partenza di Gara 1 Adrenalina Blu si difende bene e mantiene la prima posizione. Di Simplicio lo segue, ma non riesce a mantenere il passo dell’avversario, che va a vincere. In Gara 2 sembra ripetersi la stessa storia, ma Di Simplicio a 4 giri dalla fine prende il comando e sembra avviato alla vittoria. Egli però rompe il motore all’inizio dell’ultimo giro, regalando la vittoria ad Adrenalina Blu. Il podio della 125cc Formula C vede sul gradino più alta del podio Adrenalina Blu, alla terza vittoria consecutiva, seguito da Faenza e Golini Pietrarcone. 




La vittoria di Rieti pone fine anche alla Cup Race della Formula C, vinta da Adrenalina Blu. Squarzanti ottiene la pole position della 125cc Over. Alla partenza di Gara 1 Faiolasi porta al comando, seguito da Lombardi e Acciardo. Quest’ultimo è stellare! Si porta al comando e vince su Sebastiani e Faiola. In Gara 2 la prima fila scatta prima che si accenda il semaforo rosso. Il direttore di gara, Diego Mattera, ferma la gara e retrocede la prima fila in fondo allo schieramento. Alla partenza Acciardo si porta al comando seguito da Lombardi, Carazzi e Faiola. Il leader della gara si ritira dopo poco. Lombardi attacca Carazzi che viene superato anche da Sebastiani e Squarzanti. Al traguardo Lombardi è primo, ma viene penalizzato di 10 secondi. Vince in gara 2 Sebastiani, che fa sua la manifestazione, seguito sul podio da Acciardo, che si laurea campione regionale, e Squarzanti. Nella 125cc Top Driver il poleman è Ragno, che vince sia Gara 1 che Gara 2. E’ insidiato nelle due gare da Mastracci, che in Gara 2 sperona Di Martino. Egli, a causa di ciò, viene penalizzato di 5 secondi in Gara 2 e relegato in 3^ posizione, dietro proprio a Di Martino. Ragno è quindi primo sul podio, seguito da Mastracci, campione della Cup Race Lazio nella 125cc Top Driver, e Di Martino. Le due 125cc Tag, la Under e la Over, vengono accorpate, e a svettare dopo le qualifiche è Marasci Federico (Under) che precede Giuseppe Micheli (Over). Micheli vince le due gare, seguito in Gara 1 da Marasci e in Gara 2 da Di Gregorio, coinvolto in Gara 1 in un incidente. Nella Under è primo Marasci, secondo Di Gregorio e terzo Antonini; nella Over Micheli domina su Sozzi e Furlan. Micheli si laurea campione di categoria nella Cup Race Lazio, mentre bisognerà aspettare la gara di Latina per decretare il campione della Under. La Cup Race Lazio è finita ed adesso si punta alla gara più importante dell’anno, la Queen Cup Race 2013 del 28 e 29 Settembre a Latina, sul circuito internazionale “Il Sagittario” di Latina.

Visualizza le classifiche dell'evento 

Sergio Gabriele Di Dato



REPORT GARA MORCONE - 7^Prova della Cup Race C.A.M.

 

Domenica 14 Luglio 2013 si è svolta la 7^Tappa della Cup Race C.A.M. targata Unione Piste Nazionale E.N.D.A.S. dedicata integralmente alle categorie promozionali ed alla classe 60cc. Fin dalla mattina il tempo molto incerto ha fatto cambiare più volte assetto ai piccoli drivers. Partite le qualifiche della prima categoria promozionale la 50cc Top Comer ha visto giro dopo giro i piloti migliorare il proprio tempo, ma alla fine a far segnare la pole è il piccolo Manuel Scognamiglio,secondo un ottimo Francesco Alessio e terzo Riccardo Vasetti. Si va alle gare di giornata:  Manuel oggi è veramente incontenibile ed anche non effetuando delle grandi partenze vince sia in gara 1 che in gara 2 precedendo di un soffio Ferrazzano sia nella prima che nella seconda manche. Alla fine il podio sarà così costituito: 1°Manuel Scognamiglio,2°Kevin Ferrazzano,3°Francesco Alessio. Nella categoria 60cc Mini   Francesco Pio Scognamiglio sin dalle qualifiche, dove ha ottenuto la pole con quasi 2 decimi di distacco da Matteo Cerbo, leader della classifica generale, impone ai suoi rivali un ritmo forsennato. In Gara 1 un errore al tornantino lo fà retrocedere in 4^posizione; ne approfittano Petrino e Bocchino che dopo un acerrima battaglia concludono nell'ordine. Matteo Cerbo si piazza terzo. In Gara 2 Scognamiglio parte bene, impone il ritmo e va a vincere davanti a Bocchino e Cerbo. Peccato per Petrino che a causa di un problema tecnico è costretto al ritiro. Alla fine Simone Bocchino con due secondi posti si aggiudica la gara seguito da Scognamiglio e Petrino che può ritenersi soddisfatto della giornata. Ringrazio come sempre tutti gli addetti ai lavori ed il nostro amico Giulio Parlapiano.


L'ottava Tappa si svolgerà a Santa Maria del Molise in provincia di Isernia sulla "Pista Paradiso" il 15 Settembre 2013. 

Uff.Stampa U.P.N. Sergio Di Dato



REPORT GARA ARCE (FR)- 6^Prova Cup Race Lazio 2013

Circuito Internazionale “Valle del Liri”


Passione, professionalità, spiriti bollenti, caldo e un po’ di pioggia; questi sono stati gli ingredienti che hanno dato vita alla 6^Prova della Cup Race Lazio 2013 di Unione Piste Nazionale E.N.D.A.S. Campionato Regionale per tutti i piloti di questa regione, sul Circuito Internazionale “Valle del Liri” ad Arce, in provincia di Frosinone. Il 7 Luglio 2013 è stata una giornata caratterizzata da un pesante caldo, smorzato da un acquazzone a metà giornata, ma soprattutto dal numero dei piloti presenti: più di 70, un grande risultato per il karting del Centro Sud che ormai è ritornato sulle piste italiane grazie al lavoro di Unione Piste Nazionale E.N.D.A.S. La cosa che più mi ha sorpreso è stata la pienezza delle griglie di partenza: dalla 50cc Comer (categoria che ricordo fu brutalmente accantonata) alla 125cc Top Driver lo schieramento di partenza era sempre gremito. Andiamo quindi subito alla cronaca delle gare (come sempre due per categoria, a parte per la 125cc Top Driver che stavolta ha corso una sola manche), ricapitolando velocemente i risultati delle qualifiche. Nella 50cc Top-Comer in qualifica svetta Ferrari Lamberto, che distacca di un secondo e tre decimi Riccardo Vasetti. Ferrari però non scatta bene, infatti al comando si porta Riccardo Vasetti, seguito da Ferrazzano Kevin e Manuel Scognamiglio. In gara 1 però Ferrari sembra averne più degli altri, e termina la gara in prima posizione, seguito da Vasetti e Ferrazzano. Una grigla di partenza più che folta caratterizza la gara della 60cc Mini, infatti sono 16 i partecipanti in questa categoria e 3 nella 60cc S.Mini, per un totale di ben 19 partenti. La pole è di Domenicone Pierluigi, che si conferma per la seconda volta consecutiva il più veloce nelle qualifiche. Il leader della classifica generale si fa però sorprendere dal suo diretto avversario, Edoardo Nenna, e da Sperati Leonardo, poleman della 60cc S.Mini, che partiva solo 5°. Sperati attacca subito Nenna e si porta al comando, mentre proprio quest'ultimo, insieme a Scognamiglio e Domenicone, iniziano un intensissimo duello che durerà per tutta la gara. Sperati vince Gara 1 della 60 S.Mini, mentre Nenna fa sua la 60 Mini, seguito da Scognamiglio e Bocchino. La gara di Arce ha visto i due mattatori della 125cc X30 in grande difficoltà. Mazzalupi e Di Dato infatti soffrono molto in qualifica, sono addirittura in quinta e sesta posizione. A svettare davanti a tutti è Sgamma Andrea (X30), che è seguito da Giuseppe Micheli (125cc Tag Over) e da Emanuele Di Gregorio (125cc Tag Under). Alla partenza Sgamma si impone e fa il vuoto dietro di se. Alle sue spalle Micheli e Di Gregorio duellano assiduamente per conquistare la seconda posizione, disturbati, almeno nei primi giri, da Giovinazzi, Marasci e Di Dato. Se il primo di questi riesce a tenere il contatto con gli avversari, insidiando fino all'ultimo Micheli per la terza posizione, Marasci e Di Dato invece non hanno il passo dei primi e si tengono d'occhio per tutta la gara. Questo permette l'avvicinamento di Mazzalupi, che non era partito affatto bene, che senza pietà fulmina Di Dato all'ultimo giro, conquistando la seconda posizione nella 125cc X30. Vince quindi la 125 X30 Sgamma, mentre i vincitori della 125 Under e Over sono rispettivamente Di Gregorio e Micheli. Matteo Baldassarra si impone nelle qualifiche della 125cc Formula C per soli 19 millesimi su Adrenalina Blu e su Silvestro Golini Pietrarcone, leader della classifica generale. Alla partenza scatta bene Baldassarra, ma un'indecisione alla prima S gli costa la prima posizione, rilevata da Adrenalina Blu. Quest'ultimo mantiene il controllo della gara con freddezza e tenacia, anche quando Baldassarra sembrava averne di più. Alla fine Adrenalina Blu può alzare le braccia al cielo, vince la sua prima manche dell'anno. Dietro di lui concludono Silvestro Golini Pietrarcone che si è imposto su Baldassarra. Nella 125cc Over si impone Acciardo Giuseppe, leader della classifica, distaccando di tre decimi Giovanni Faiola e Chiodi Romeo. Alla partenza Acciardo passa la prima curva davanti a tutti e scappa via, mentre Faiola è superato da Chiodi Romeo e Polidoro Tommaso. Faiola si libera subito di Polidoro e vanamente tenta di andare a prendere Chiodi. Alla fine di Gara 1 Acciardo è primo, seguito da Chiodi e Faiola. La 125cc Top Driver vede in pole position, alla sua seconda presenza in una gara Unione Piste Nazionale, Toni Taglienti, che si impone davanti a Manduchi e Diana. Il leader della classifica, Marco D'Antoni, è solo 5°, a quasi 6 decimi di distacco. Nella finale unica valevole per il campionato regionale Taglienti scappa subito via alla partenza, mentre Diana sopravanza Manduchi, che però non molla l'avversario. Manduchi poco dopo è costretto al ritiro. Tutto sembra essersi tranquillizzato, ma a tre giri dalla fine inizia a piovere, e questo da la possibilità a D'Antoni di riprendere Diana e passarlo. Il podio alla fine di questa gara unica vede Toni Taglienti sul gradino più alto del podio, seguito da D'Antoni e Diana. Sembrava che la pioggia potesse influenzare molto le successive gare, ma il manto del Circuito di Arce, già caldo, ha reagito bene al violento acquazzone, permettendo a buona parte dei piloti di disputare la gara con le gomme d'asciutto. Nella 50cc Top Comer Vasetti scatta meglio di Ferrari, che è risucchiato dal gruppo. Egli è costretto ad una rimonta difficilissima, e alla fine conclude in seconda posizione distaccato da Vasetti, primo, di ben quindici secondi. Terzo in Gara 2 è Ferrazzano. Il discriminanate che dà la vittoria a Ferrazzano, che è seguito in classifica di giornata da Vasetti e Ferrazzano, è proprio la pole position ottenuta nelle qualifiche. La 60cc Mini vede lo scatto felino dalla terza posizione di Scognamiglio Francesco Pio, che si porta al comando, seguito da Domenicone, Nenna e Sperati. Sperati supera dopo pochi giri Nenna, mentre Scognamiglio e Domenicone fanno gara da soli. Un contatto tra i due mette fuori gioco Scognamiglio, e promuove Domenicone in prima posizione. Nenna e Sperati, sebbene in continua battaglia tra loro, riescono a ricucire lo svantaggio da Domenicone, e concludono in seconda e terza posizione, staccati di 6 decimi. Domenicone è però retrocesso in quarta posizione a causa della situazione creatasi con Scognamiglio. La classifica finale di giornata vede quindi nella 60cc Mini Nenna al primo posto, Scognamiglio in seconda e Felice Federico in terza. Nella 60cc Super Mini Sperati fa il pienone. Nella gara della 125cc X30 Sgamma scappa subito via, mentre dietro di lui si accende il duello tra Di Gregorio, Giovinazzi e Mazzalupi. Micheli si ritrova nelle retrovie per un contatto con Marasci, mentre Di Dato è autore di una pessima partenza. Mazzalupi passa durante il primo giro Giovinazzi, e dopo poco anche Di Gregorio. Il duello tra questi due ha dato la possibilità a Marasci e Di Dato di farsi sotto. Dopo qualche contatto di troppo tra Giovinazzi e Di Gregorio, che ha portato all'uscita di pista di quest'ultimo, Marasci rileva la terza posizione. Egli però non è abbastanza veloce per contenere l'avversario, e la bagarre favorisce Di Dato, che come un falco conquista la terza posizione finale. A fine gara Sgamma è primo, seguito da Mazzalupi e Di Dato, che completa il podio della 125cc X30. Nella 125cc Tag Under vince Di Gregorio, mentre nella 125cc Tag Over Giuseppe Micheli. Adrenalina Blu velocissimo scatta alla partenza di Gara 2 della 125cc Formula C e si porta al comando, mentre Baldassarra finisce nelle retrovie per un contatto con Cedrone. Golini Pietrarcone è secondo, mentre Torre e Faenza lottano per la terza posizione. Il pilota n°73 è imprendibile, e vince con ampio margine su Golini Pietrarcone e Faenza. A fine giornata si immolano sul podio Adrenalina Blu, Silvestro Golini Pietrarcone, e Matteo Baldassarra. Nella 125cc Over Acciardo scatta e fa il vuoto, mentre Faiola chiude bene la porta e mantiene la seconda posizione. Egli è però insediato da Chiodi e Polidoro. Quest'ultimo riesce a sopravanzare Faiola, mentre Chiodi si deve fermare per un problema tecnico. Acciardo vince e fa il pienone, ed in classifica di giornata è seguito da Polidoro e Faiola. La manifestazione sul Circuito Internazionale “Valle del Liri” ha confermato che ormai Unione Piste Nazionale è il punto di riferimento per tutti i kartisti del centro sud. L'organizzazione è stata, come sempre, di alto livello, tutte le situazioni sono state risolte con prontezza e professionalità. Il mio invito è quello di diffidare da imitazione e scegliere Unione Piste Nazionale, un progetto che vuole e sta restituendo il Karting ai Kartisti.


Visualizza il file classifiche evento

 Uff.Stampa U.P.N. Sergio Gabriele Di Dato



REPORT GARA: 5^TAPPA CUP RACE C.A.M 

"Kartodromo Iscaro" Chianche Scalo (AV) 23/07/2013


TRIPUDIO sul Kartodromo Iscaro sul quale Unione Piste Nazionale scrive la prima pagina agonistica della storia di questo nuovissimo e attrezzatissimo impianto sportivo. Andiamo subito alla cronaca della gara. Già dal mattino nelle prove libere  alcune gerarchie si sono cominciate a definire. Nella 50cc Top Comer il Laziale di Ceccano Riccardo Vasetti ha imposto il ritmo nelle prove cronometrate, facendo fermare il cronometro sul tempo strepitoso di 53.527, seguito a soli 141 millesimi da un agguerritissimo Kevin Ferrazzano. In gara 1 Vasetti, con un ottima partenza si porta in testa, conduce e vince in maniera autorevole con un ottimo margine su Ferrazzano e Scognamiglio. Gara 2 tutta un'altra storia: Vasetti deve lottare sino all'ultima curva per mantenere la testa della gara, inseguito da Ferrazzano e Scognamiglio che non gli hanno reso vita facile. Alla fine concluderanno nell'ordine. La somma dei punteggi di gara 1 e di gara 2 sancirà il verdetto:1°Riccardo Vasetti,2°Kevin Ferrazzano,3°Manuel Scognamiglio. La categoria 60cc Mini come sempre ci regala grandi emozioni. Francesco Pio Scognamiglio ottiene la pole di giornata con soli 34 millessimi di distacco sul crono di Matteo Cerbo. In gara 1, un grande Matteo Cerbo, impone un ritmo forsennato a tutti e và a vincere davanti a Scognamiglio e Guglielmo Guerriero. In gara 2 a imporre il ritmo invece è Scognamiglio che và a vincere davanti a Bocchino e Cerbo. Dunque ecco il podio:1°Francesco Pio Scognamiglio,2°Matteo Cerbo,3°Guglielmo Guerriero. Nella categoria 125cc X30 accorpata con la 100cc Unica, si vede il dominio incontrastato di Simone Di Dato che interpreta al meglio il tracciato facendo sua pole, gara1 e gara 2 e bloccando il cronometro in gara 2 su:38.749. Finite le gare, sul podio salgono per la 125cc X30:1°Simone Di Dato,2°Floro Antonio,3°Nigliato Gennaro; mentre nella categoria 100cc Unica la classifica finale sarà: 1°Giuseppe Di Flumeri,2°Pasquale Manganiello,3°Mario Terlizzi. La 125cc Over e Formula C accorpate hanno regalato al numerosissimo pubblico intervenuto grandi emozioni, definendo a fine giornata i rispettivi podi. Over: 1°Giuseppe Palmieri,2°Domenico Esposito,3°Alfonso De Pierro. F. C:1°Vincenzo Ponte,2°Giorgio Vassallo,3°Mario Nicastro. La 6^ Tappa si chiude con grande soddisfazione da parte del nostro amico e proprietario del Kartodromo Attilio Iscaro, a cui vanno i nostri ringraziamenti per aver reso possibile tutto questo e con il quale ci siamo dati appuntamento il prossimo 1 Settembre 2013 al 1°Trofeo "Kartodromo Iscaro", dove verrà assegnato un telaio al vincitore assoluto del Trofeo(a breve programma e regolamento di gara nella sezione Trofei). La 7a tappa della Cup race C.A.M. si svolgerà domenica 14 luglio 2013 presso il circuito "Città di Morcone" in provincia di benevento.

 


REPORT GARA: 2° KART DAY

kart_day2

Successo di adesioni e di pubblico per la seconda edizione del “Kart Day”Targata Unione Piste Nazionale E.N.D.A.S. svoltosi sul  “Kartodromo Valpista” di Teggiano. Sono stati una cinquantina i kartisti che, provenienti dalle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia, si sono sfidati sullo splendido circuito valdianese offrendo uno spettacolo d’eccezione agli oltre mille spettatori. Diverse le categorie in gara con piloti in pista dai cinque anni in su. Ma veniamo alla classifica finale. Nella categoria “50cc” sul podio più alto si è imposta la piccola Johana Leopardo, sette anni, che ha preceduto di pochi decimi Angelo Bufano e Mattia Guazzo, classificatosi terzo. Nella categoria “60cc baby” ha battuto tutti Antonio Orlando che ha preceduto, rispettivamente, Nicola D’Alto e Rocco Mazzola (quest’ultimo al suo debutto assoluto). Nella “60cc Mini” c’è stata grande bagarre tra i primi quattro classificati. Alla fine l’ha spuntata Luigi Postiglione classificatosi sul gradino più alto del podio. Il secondo posto è andato a Nicola Tancredi, mentre al terzo posto si è classificata Filomena Loisi che ha preceduto, dopo un avvincente duello, Giuseppe Ferro. Nella categoria “100cc” si sono presentati sulla griglia di partenza otto piloti. Il vincitore è risultato il salese Alex Alfisi che ha disputato una gara perfetta, dall’inizio alla fine. Alle spalle di Alfisi sono arrivati Francesco Di Guida e Carlo Lo Bosco. La categoria “125cc” è stata appannaggio del pilota  lucano Luigi Lepore giunto davanti a Christian Sarli e a Nicola Imparato. Nella “125cc Over  ha sbaragliato un’agguerrita concorrenza un altro pilota di Sala Consilina, Giuseppe Lisa il quale ha preceduto il compagno di scuderia Domenico La Pelosa seguito, al terzo posto, da Alessandro Guida. Nella “125cc Top Driver” successo di Giuseppe Rendina, già vincitore nella passata edizione del 2012. Il pilota potentino Rendina è giunto dinanzi al valdianese Giovanni Cancro seguito al terzo posto, per soli 0,158 millesimi, dal salese Giovanni Lopardo. Quest’ultimo ha dovuto faticare non poco per conservare il terzo posto incalzato più volte dal pilota di Potenza, Mario Genovese, il quale, malgrado sia stato vittima di un incidente nelle prove libere, è riuscito a conquistare la quarta piazza. “Siamo molto soddisfatti di come è andata la manifestazione che ripeteremo a settembre e ad ottobre prossimi. Abbiamo, infatti, già prenotazioni per i prossimi due Kart Day che organizzeremo”, dichiara Antonio Lopardo presidente di Valpista. Il Kartodromo del Vallo di Diano, entrato da qualche tempo a far parte di Unione Piste Nazionale - E.N.D.A.S. (nel 2014 ospiterà 2 Prove della Cup Race C.A.M.), misura circa un chilometro e si caratterizza per la sua poliedricità. Esso, infatti, è stato progettato appositamente per un circuito che si adatta a diverse tipologie di gare. In particolare il kartodromo Valpista può ospitare sia gare veloci sia gare adatte a piloti molto tecnici. Il kartodromo Valpista, dotato di moderni box, di un funzionale punto ristoro per spettatori e piloti e di diversi servizi, è aperto sino al prossimo 31 Ottobre tutti i giorni, dalle ore 9.00 del mattino e sino a tarda notte.

Clicca per visualizzare la classifica Pdf_Val_pista.pdf



REPORT GARA DOMENICA 16 Giugno LATINA



Cat. 50cTopc Comer 50cc Easy

Una bella gara quella della 50cc Top Comer e dei suoi piccoli protagonisti. A dominare nella classe 50cc comer è Vasetti (27), che nonostante si sia qualificato appena terzo riesce a dominare entrambe le manche. Sempre in seconda piazza, in entrambe le gare, Pontecorvo (Easy 54), che aveva segnato il miglior giro in qualifica. Terza piazza invece per Ferrari (95), arrivato terzo in tutte le gare del weekend ma che invece aveva segnato il secondo tempo nelle prove di qualifica. Al contrario di quanto sembrerebbe la gara è stata molto combattuta, con diversi sorpassi e scambi di posizione. Il premio “stranezza del giorno” è vinto dal n° 95 Ferrari e dal suo babbo, per aver escogitato questo curioso metodo per combattere il caldo. (Foto 3). Il podio sarà così costituito 1°Vasetti Riccardo 2°Ferrari Lamberto 3° Castagnina Francesco. nella 50cc Easy 1°Pontecorvo Joele.

Cat. 60cc Mini 60cc S. Mini

Premio sportività del giorno a questa categoria. In foto (foto 1) infatti Sperati (28) e Domenicone (26) si stringono la mano al termine della gara uno. A dominare il weekend è Domenicone (28), che porta a casa la pole position e una doppia vittoria, mentre Sperati (26) è costretto a inseguire, con Fonzilli (18) e Nenna(1) che si contendono non senza fatica il terzo posto nelle manche combattendo fino alla fine con Albanese (22) e Leonardi (38). alla fine delle due gare il podio della 60cc Mini è: Domenicone Pierluigi, Fronzilli Alessandro,Nenna Edoardo. Nella 60cc S.Mini 1°Sperati Leonardo,2°Sapio Damiano Pio

Cat. 125cc Tag U. O.  Rok 125cc  X30

L’uomo da battere qui al Sagittario questo weekend è Di Dato (21 cat. x30) che già dalle qualifiche dimostra di essere particolarmente in forma. In gara 1 però qualche problema di troppo con un doppiato gli costa la vittoria, relegandolo al terzo posto dietro Mazzalupi ( 18 cat. X30) e Marasci (127, cat. Tag Under ), abbastanza vicini da poter approfittarne. Si riparte in gara 2 con Di Dato (21) davanti a un Mazzalupi (18) che ci ha provato fino all’ultima curva e Marasci (127) che non è riuscito a tenere i passi dei primi. Dalla somma di gara 1 e gara 2 la vittoria nella 125cc X30 saà di Di Dato Simone,2°Mazzalupi Emiliano,3°Stefanelli Riccardo,mentre nella 125cc tag Under:1°Marasci Andrea,2°Arduini Quirino,3°Di Gregorio Emanuele. Infine ma non per ultima nella categoria 125cc Over la vittoria andrà a Micheli Giuseppe seguito nell'ordine da Giardini Giampiero e Rotondo Emilio Michele. La 125cc Rock sarà dominio di Indiati Andrea.

Cat. 125cc Formula C

Gran bagarre in 125 c, con fin troppi contatti e diversi piloti che non hanno preso il via alla seconda manche. In questa categoria troviamo il premio “Sfortuna del Giorno”, vinto dal numero 96 Baldassarra, con questa stranissima rottura della candela (foto 3). Scherzi a parte, a meritare il podio nella più affollata categoria con il cambio è Paolini (8) che segna pole e doppietta in gara 1 e gara 2. Il secondo posto è di Adrenalina Blu (73, terzo in gara 2) e Gollini (26), rispettivamente in gara 1 e 2 dove al terzo posto arriva Mancini (55).

125cc Over

Dominatore del weekend in questa categoria è Acciardo (5), scattato dalla pole position e vincitore di entrambe le manche, inseguito costantemente da Faiola (19). Terza piazza per Lombardi (11, gara 1) e Damiani (121) che si sono cimentati in una lotta senza quartiere.

125cc Top Driver

Nella 125 top le posizioni sono rimaste quasi invariate per tutto il weekend. Nonostante la pole position il vero dominatore è D’Antoni ( 163) vincitore di gara 1 e gara 2 con largo vantaggio e costantemente inseguito da Di Martino (55). Al terzo posto Mastracci (236) e Lattanzi (81) in gara 2. La 6^Tappa della Cup Race Lazio si svolgerà domenica 07/07/2013 presso il Kartodromo "Valle del Liri" ad Arce in provincia di Frosinone vi aspettiamo come sempre numerosissimi.

Clicca sui link per visualizzare le classifiche


REPORT GARA DOMENICA 09 Giugno 2013.

Santa Maria"Pista Paradiso"  in provincia di Isernia.


Regione Molise dove il kart si era estinto da diversi anni, Unione Piste Nazionale ha ormai consolidato organizzando e promuovendo in quel territorio la stessa ricetta che oggi fa divertire su gran parte dello stivale. Veniamo alla cronaca della gara: i primi ascendere in pista sono i Campioncini della categoria 50cc Comer; Kevin Ferrazzano oggi sembra imprendibile fa la pole e vince gara 1 e gara 2 seguito sul podio da Mauel Scognamiglio e Riccardo Vasetti. Tra le più emozionanti sicuramente la 60cc Mini: Niko Petrino è il più veloce nelle qualifiche,però sia in gara 1 che in gara 2 un Matteo Cerbo oggi in grande spolvero  con una magistrale prestazione vince e porta a casa punti preziosi ai fini della classifica generale, secondo alla fine sul podio salirà Petrino e terzo Simone Bocchino che  consolida il suo secondo posto in campionato. La terza categoria ad offrire un meravigliosp spettacolo al numeroso pubblico accorso è la 100cc Unica: Marco Zeoli fà registrare il miglior tempo nelle prove cronometrate e domina gara 1, però è costretto a non partecipare a gara 2 a causa di un forte dolore alle costole. Alla fine di una intensa, piena di capovolgimenti di fronte, gara 2 a vincere è Patrick Santagata, ma il podio dalla somma dei punteggi delle due gara sarà così costituito:1° Mario Uliana, 2° Patrick Santagata,3° Marco Zeoli. Passiamo alla 125cc X30: Antonio Floro ferma il cronometro a 36,945 e sigla la pole, vince gara 1 ma è costretto al ritiro a causa di un guasto tecnico; nel frattempo una grande prestazione sia in gara 1 ma sopratutto in gara 2 di Gennaro Nigliato permette a quest'ultimo di fare sua la gara di giornata salendo sul gradino più alto del podio e pregandomi di dedicare questa sua prima vittoria al suo amico e compagno  di Team,assente oggi, Simone Di Dato a cui aveva chiesto di poter usare il suo numero di gara; il podio sarà il seguente:1° Gennaro Nigliato, 2° Antonio Floro,3° Alessandro Avino. La 125cc con il cambio vede prima dominare Danilo de Gregorio nelle qualifiche ma alla fine delle 2 gare di giornata sul 1° posto del podio salirà Felice Palazzo seguito da Danilo De Gregorio.Nella 125 Rok 1°Francesco Nicoletti;Nella 125cc KF3 1°Matteo Del Matto. L'ultima competizione di giornata è la 100cc AMA che vedrà il dominio incontrastato di una delle due Driver di sesso femminile che hanno partecipato alla manifestazione, Giorgia Tortola che precederà sul podio i 2 fratelli nell'ordine: Stefano Rago ed Andrea Rago. Questa 5^Tappa della Cup Race C.A.M. definisce in parte le gerarchie di campionato ma lascia ancora aperte le classifiche per la vittoria finale. La 6° Tappa della Cup Race C.A.M. verrà effettuata il giorno 23 Giugno 2013 presso il nuovissimo circuito "Iscaro" in provincia di Avellino. Ma ancora prima e precisamente Domenica 16 Giugno 2013 a Latina sul circuito Internazionale"Il Sagittario" si effettuerà la 5^Tappa della Cup Race Lazio, vi aspettiamo come sempre numerosissimi.

Sergio Di Dato



REPORT GAR02/06/2013 FONDI 


Domenica 02 Giugno si è svolta la 4^ Tappa della CUP RACE Lazio, regione che si dimostra ancora una volta coinvolta a pieno titolo nel progetto UPN. La "Pista Karting Fondi" è stata teatro di gare emozionanti, oltesi nel pieno rispetto delle regole e dei regolamenti UPN. Ovviamente sempre presente una squadra di Commissari di percorso, un ambulanza con personale paramedico ed un medico sportivo. Le categorie che hanno gareggiato sono le seguenti: 50cc Top Comer; 50cc Easy Comer; 60cc Mini; 60cc S. Mini; 125cc TAG Under; 125cc TAG Over; 100cc Unica; 125cc Formula C; 125cc Over; 125cc Top Driver. La 50cc Comer, dedicata ai pilotini più piccoli del paddock, è stata sicuramente la più emozionante.12 piloti in griglia che si sono contesi numerose volte la testa della corsa. La pole è di Lamberto Ferrari, che ferma il cronometro sul tempo di 40.944. Ma in Gara 1 non brilla e la vittoria va a Kevin Ferrazzano (2° tempo in qualifica). Il piccolo driver si ripete in Gara 2 e sale così sul gradino più alto del podio, davanti al campano Manuel Scognamiglio e a Lamberto Ferrari. Nella 50cc Easy, il dominatore di giornata è Joele Pontecorvo, che trionfa davanti a Biagio Bronzi. Nella Qualifica della 60cc Mini, il poleman è Edoardo Nenna, che ottiene il primo tempo davanti a Pierluigi Domenicone. 

go_kart2

Entrambi i Mini Driver, hanno condotto un campionato sempre nelle posizioni a ridosso del podio, ma nella tappa di Fondi, riescono a staccare 2 ottimi tempi che offrono loro la prima fila. Nenna è anche autore di un' ottima Gara 1. Infatti vince davanti ad Angelico e a Simone Bocchino. In Gara 2 a tagliare per primo il traguardo è Angelico, mentre Nenna è costretto al ritiro per un contatto di gara. La classifica finale è dunque questa: 1° Angelico; 2° Edoardo Nenna; 3° Simone Bocchino. La 60cc Super Mini vede la vittoria di Leonardo Sperati, seguito da Roberto Taglienti e Domenico Pio Sapio nell'ordine. Federico Marasci ottiene la pole-position nella categoria 125cc TAG Under per soli 21 millesimi su Emanuele Di Gregorio. Ma è quest'ultimo a vincere Gara 1, con oltre 1 sec. di margine sul poleman. Gara 2 è ancora vinta da Di Gregorio, ma stavolta davanti a un buon Quirino Arduini. Emanuele Di Gregorio è dunque il vincitore di giornata, davanti a Marasci e Arduini nell'ordine. Giuseppe Micheli invece vince nella 125cc TAG Over davanti a Francesco Zarola. La Rok e la 100cc Unica sono invece vinte rispettivamente da Vito Rosato e Marco Paolucci. Che gara nella 125cc Formula C. Ma non c'è da sconvolgersi, ormai siamo abituati alle spettacolari gare di questa categoria. Silvestro Golini ottiene la prima piazza in Qualifica, ma non riesce a vincere in Gara 1, che vede il trionfo di Mario Torre. Il poleman non demorde e porta il suo kart a tagliare per primo il traguardo in Gara 2. 


La classifica finale è: 1° Silvestro Golini; 2° Mario Torre; 3° Andrea Cedrone. Giuseppe Acciardo ottiene la pole in Qualifica e la vittoria in Gara 1 nella 125cc Over. Ma in Gara 2 a vincere è il pilota di casa Giovanni Faiola, mentre Acciardo conclude addirittura 7°. Dunque è Faiola a salire sul gradino più alto del podio, davanti ad Acciardo e Roscioli nell' ordine. Gli ultimi a scendere in pista sono i piloti della 125cc Top Driver. Tony Taglienti ottiene la pole position con oltre 2 decimi di margine su Marco D'Antoni, leader del campionato.  Alla fine di  Gara 1 e Gara 2 la somma dei punteggi ha definito il podio che sarà così costituito:1°Davide Mastracci 2°Marco D'Antoni 3°l'ottimo Marco Gatta. 

VISUALIZZA LE CLASSIFICHE: LINK1   LINK2  

Ancora una volta, UNIONE PISTE NAZIONALE, porta a termine una favolosa domenica, all'insegna dello sport e del divertimento di adulti e piccini. Un saluto a tutti gli appassionati e alla prossima gara targata UPN. La 5^Tappa della Cup Race Lazio si svolgerà Domenica 16 Giugno 2013 presso il circuito internazionale"Il Sagittario"in provincia di Latina. 

Simone Di Dato


Approfondisci la conoscenza sugli eventi cliccando sul link alla rivista specializzata sul KARTING



REPORT GARA 12 MAGGIO 2013


Video della gara: 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=3QurTxHR2Pc

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=QPOpgSX4q3E


Domenica 12 Maggio 2013 si è svolta presso il Circuito "Città di Morcone" a Morcone in provincia di Benevento la 4^Tappa della Cup Race C.A.M. A causa del tempo fortemente variabile abbiamo assistito a delle gare entusiasmanti soto il profilo dello spettacolo, in quanto le qualifiche e gara 1 sono state disputate sull'asciutto, mentre gara 2 è stata effettuata sull'acqua e sotto una pioggia battente. Lo spettacolo più bello è stato offerto sicuramente dalla 50cc Top Comer dove tra qualifiche,gara1 e gara 2 ci sono stati continui capovolgimenti di fronte: la pole è di Manuel Scognamiglio, però la grande partenza di Kevin Ferrazzano permette a quest'ultimo di portarsi al comando e di andare a vincere davanti a Riccardo Vasetti ed il pole man Manuel Scognamiglio,ottimo anche il quarto posto di Franceco Alessio. Inizia a piovere e la pista si allaga, si cambiano assetti e si montano pneumatici Rain, inizia gara 2: un portentoso Riccardo Vasetti mostra di avere particolare confidenza con l'asfalto bagnato ed alla partenza stacca tutti e va a vincere davanti a Manuel Scognamiglio e Francesco Alessio, alla fine di gara 2 il podio sarà così costituito:1°Riccardo Vasetti 2°Kevin Ferrazzano 3°Manuel Scognamiglio. La 60cc Mini vedrà il dominio assoluto di Simone Bocchino che farà la Tripletta facendo registrare il miglior tempo nelle prove cronometrate e vincendo sia in gara 1 sull'asciutto che in gara 2 sul bagnato, quindi a fine gare la classifica finale sarà: 1°Simone Bocchino 2°Edoardo Nenna 3°Matteo Cerbo. La categoria 125cc X30 accorpata con la 100cc Unica vede dominare rispettivamente Simone Di Dato nella X30 e Pasquale Manganiello nella 100cc, alla fine i podi saranno così formati:1°Simone Di Dato 2°Antonio Floro 3°Gennaro Nigliato; 100cc Unica: 1°Pasquale Manganiello 2°Zito Mario. Nell'ultima categoria di giornata, la 125cc Top Driver, svetta sul gradino più alto del podio Felice Palazzo, 2°Danilo De Gregorio, 3°Sergio De Gregorio. La 5^Tappa della Cup Race C.A.M. verrà disputata a Castel Volturno in provincia di Caserta, il 26 Maggio 2013 presso la "Pista Italia" .
Sergio Di Dato


REPORT GARA 5 maggio 2013




Sul Circuito Internazionale "Il Sagittario" di Latina (LT), si è svolta la prima prova del Trofeo DLR del Centauro targato UNIONE PISTE NAZIONALE-E.N.D.A.S. abbinata alla prima prova del Trofeo "Bielle Ruspanti". La collaborazione tra queste due realtà è stata la chiave di volta della giornata e ragione del successo della manifestazione, come conferma la presenza di più di 90 piloti in pista. E' stato sorprendente vedere tantissimi tipi di due ruote in pista, dagli scooter, pit bike ai motard; dalle moto da strada alle meraviglose moto da corsa d'epoca, che hanno reso ancora più interessante ed affascinante la giornata, sia dal punto di vista sportivo, che tecnico. Questi sono i vincitori di giornata della 1a Prova del Trofeo del Centauro: nella categoria Scooter 70cc AMA vince Quattroventi Fabio, seguito da Schiappa Alessandro e Ferraro Marco; nella categoria 70cc EXP vince Scelso Gennaro, davanti a Russo Pasquale e Vitagliano Nello. La categoria 71-95cc OPEN è vinta da Nordera Claudio, seguito da Venturini Federico. Nella 71-95cc OPEN CLASS la vittoria è di Parravano Daniele. Il vincitore della categoria Pit Bike STOCK 160cc è Vincenzo Stanchi. Nella categoria 50cc "Centauri d'Epoca" il vincitore è Di Nardo Federico, seguito da Capponi Marcello e Capponi Simone. L'80cc "Centauri d'Epoca" è dominata da Grossi Massimo, che precede Arcieli Ferruccio e Arcieli Sandro. Il miglior preparatore di giornata è stato sicuramente il signor Antonio Macera, che ha portato alla vittoria nelle categorie scooter i suoi due piloti. Ricordiamo che la seconda prova del Trofeo del Centauro sarà ospitata dal Circuito Internazionale del Volturno a Limatola (BN), il 30 Giugno 2013. Vi invitiamo ad accorrere numerosissimi a questo caldo appuntamento.
CLICCA PER VISUALIZZARE LE CLASSIFICHE DELL'EVENTO
Sergio Gabriele Di Dato



CUP RACE LAZIO REPORT GARA :

go_kart













link classifiche evento
07/04/2013: 
UNIONE PISTE NAZIONALE E.N.D.A.S. arriva a Latina, con uno staff. di 20 persone qualificate, un numerosissimo pubblico e un numero di piloti che sfiora le 3 cifre. Le 10 categorie presenti hanno offerto uno spettacolo eccezzionale, facendo battere il cuore di tutti gli appassionati presenti. Inoltre la formula a 2 GARE che UPN prevede, ha divertito anche i piloti, i quali hanno potuto avere una possibilità in più di passare per primi sotto la bandiera a scacchi. Le categorie partecipanti sono state: 50cc Top-Comer; 60cc Mini; 60cc S.Mini; 100cc Unica; 125cc TAG Under; 125cc TAG Over; 125cc X30; 125cc Formula C; 125cc Over; 125cc Top Driver. Sono 9 i pilotini che si sono sfidati nella 50cc Top Comer. La Pole è di Kevin Ferrazzano, che vince anche Gara 1 davanti a Riccardo Vasetti e al campano Manuel Scognamiglio. In Gara 2 invece, a vincere è stato Riccardo Vasetti, sempre davanti a Kevin Ferrazzano e a Lamberto Ferrari. La classifica finale è: Ferrazzano, Vasetti, Ferrari. Il circuito "Il Saggittario" di Latina è terra di vittoria per Matteo Cerbo, che nella 60cc Mini risulta primo in qualifica, in Gara 1 e in Gara 2, facendo segnare in entrambe il miglior tempo in gara. Dietro di lui, con un buon ritmo arrivano, nell' ordine Bocchino e Scognamiglio in Gara 1 e Bocchino e Nenna in Gara 2. La classifica parla chiaro: il vincitore di giornata è Cerbo, davanti a Bocchino e Scognamiglio, un podio tutto campano. Nella 60cc S. Mini c'è un altro dominatore di giornata: Leonardo Sperati che ottiene come Cerbo, Pole, doppia vittoria e miglior tempo in gara. Dietro di lui, salgono sul podio Roberto Taglienti e Federcio Maria Ricci nell'ordine.Nella 100cc a vincere è Andrea Paolucci. Pole e doppia vittora. Nella 125cc X30, in qualifica, la pole è di Simone Di Dato per solo 2 centesimi su Emiliano Mazzalupi. In Gara 1, Mazzalupi passa in testa al primo giro con Di Dato che non perde contatto. Ma al 3 giro, quest' ultimo è costretto al ritiro per un problema tecnico. Così Mazzalupi indisturbato taglia il traguardo in prima posizione, 2° Giacometti, 3° Nigliato. In Gara 2 Di Dato non parte benissimo e viene sfilato da Mazzalupi che impone un buon ritmo mettendo metri tra se e il suo inseguitore. Dopo la metà Gara, Mazzalupi aumenta il Gap e termina primo, davanti a Di Dato e Stefanelli. A conti fatti il podio è: 1° Mazzalupi, 2° Di Dato, 3° Giacometti. Nella 125cc Tag Under la pole è di Alessandro Giovinazzo che conduce Gara 1 fine a quando è costretto al ritiro, a causa di un guasto al proprio Kart. Vince così la gara il leader del campionato Quirino Arduini. Gara 2 è invece caratterizzata dal dominio di Giovinazzo, che vince facendo segnare anche il miglior tempo in gara. La classifica finale però, non vede primo nè Arduini e nè Giovinazzo. Il vincitore della 125cc Tag Under è Federco Marasci con 2 ottimi secondi posti. Dietro di lui Arduini e Giovinazzo nell'ordine. 
Passiamo ora alle classi con il cambio.
Nell 125cc Formula C. Domenico Esposito sembra non avere rivali nè in Qualifica e nè in Gara 1. Sempre davanti a tutti. Buona la prestazione di Giampiero Mancini che in Gara 1, partendo dalla 4^ piazza arriva 2°. La Gara 2 sembra dunque una storia gia scritta. Non è così. Domenico Esposito non parte bene e davanti a tutti, tra stupore ed emozione, passa proprio un grande Giampiero Mancini, Questi comincia a imporrre un ritmo che gli altri piloti non riescono a tenere e a fine gara è lui a passare per primo sotto la bandiera a scacchi, sventolata dal direttore di gara Diego Mattera. Incredibile la sportività e l'entusiasmo di tutti i piloti che hanno festeggiato la vittoria a sorpresa di Mancini con grida e abbracci nel dopogara. Il Podio finale è stato: 1° Mancini, 2° Adrenalina Blu, 3° Domenico Esposito. Il divertimento degli spettatori non è però ancora finito. A scendere in pista dopo la Formula C., ci sono i piloti della 125cc Over. La pole position è di Remo Damiani che non parte benissimo, lasciando la prima piazza a Giovanni Faiola, seguito da Michele Lombardi, entrambi partiti in 2^ fila. Damiani e il leader del campionato Acciardo non mollano e insieme si portano alle spalle del duetto di testa. Lombardi sotto pressione allunga una staccata e viene sopravanzato dai 2 inseguitori. Damiani intanto punta Faiola e lo passa alla staccata che immette sul traguardo, guadagnando poi molti metri. Il duello per la seconda posizione è una lotta serrata tra i due mattatori del campionato, Acciardo e Faiola. All'ultima curva Acciardo prova il sorpasso ma sarà Faiola a conquistare la 2^ piazza in volata. Gara 2 è meno avvincente. Damiani vince e mentre il duello di Gara 1 stava per ricominciare, Acciardo esce di scena per un problema tecnico, lasciando la 3^ piazza a Quadrini. Podio: 1° Damiani; 2° Faiola; 3° Quadrini. Gli ultimi a scendere in pista sono i piloti della 125 Top Driver. Il cronometro di Luca Pappacena si ferma sul tempo di 55.994. E' il miglior tempo per soli 3 centesimi su Marco D'Antoni, primo nel campionato. In Gara 1 Pappacena ha problemi al via ed è costretto a partire dal fondo dello schieramento. D'Antoni sembra avere strada libera ma non è autore di un ottima partenza e viene sorpassato da Di Martino e Quadrana. Ma il laziale con il suo GP supera entrambi i piloti che lo precedono e si porta in testa. Intanto un contatto tra Quadrana e Di Martino, mette fuori gioco quest'ultimo. La vittoria di Gara 1 è dunque tutta di D'Antoni. In Gara 2, il vincitore della gara precedente, mette velocemente il proprio Kart davanti a tutti e Pappacena parte all'inseguimento. Il battistrada è però irraggiungibile e continua a prendere metri. D'Antoni vince dunque la gara con ben 5 secondi e mezzo di distacco su Quadrana, seguito da Di Martino. Sul Podio, con enorme soddisfazione sale sul gradino più alto Marco D'Antoni; 2° Quadrana; 3° Pappacena.Si conclude così questa giornata sul kartodromo "Il Sagittario" di Latina. Una giornata all'isegna dello sport, resa magica grazie alla collaborazione del proprietario del circuito Pino Montani e tutta lo staff. di UPN.Il prossimo appuntamento è sul circuito Valle Del Liri di Arce il 21 Aprile 2013 per la 3^ tappa del C.A.M., abbinato alla prima prova del trofeo "Liri Kart" che si svolgerà su 2 prove, di cui la seconda il 20 Ottobre 2013. Ovviamente vi aspettiamo come sempre numerosissimi per trascorrere insieme delle meravigliose giornate di sport.


Classifiche e Video della prima prova Cup Race

link classifiche: Classifiche_1a_prova.pdf
link video:  
https://www.youtube.com/watch?v=lBe0tjau7FU

Ecco gli ultimi Video

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=THNKESph1hA


https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=WSDQWg6hjNs


http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=WSDQWg6hjNs


https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=u_C-ZZrwQXQ


 

Video dell'ultimo evento
http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=VD94dk5trJQ



REPORT 2a Tappa Cup Race Lazio

CLICCA PER VISUALIZZARE LE CLASSIFICHE

Sul kartodromo Valle del Liri si è svolta la 2^ tappa Cup Race Lazio firmata E.N.D.A.S. UNIONE PISTE NAZIONALE Oltre 70 i piloti accorsi, che si sono destreggiati egregiamente in ben 10 Categorie: 50cc Easy, 50cc Top Comer, 60cc Mini, 60cc S. Mini, 125cc Tag Under, 125cc Tag Over, 100cc Unica, 125cc Formula C., 125cc Over, 125cc Top Driver. La nuova formula di gara di UPN E.N.D.A.S., costituita da Gara 1 e Gara 2, ha contribuito, insieme alle stupende gare offerteci dai partecipanti, a divertire un numerossisimo pubblico accorso per l'evento. Inoltre, la classifica finale dettata dalla somma dei punti delle 2 gare, ha tenuto col fiato sospeso (oltre che con le calcolatrici alla mano) i piloti partecipanti. La 50cc Top Comer vede la vittoria in Gara 1 di Kevin Ferrazzano, mentre in Gara 2 è il poleman Riccardo Vasetti a vincere, dopo un avvincente duello nelle prime battute di gara con il temerario Kevin, vincitore di Gara 1. Sul gradino più alto del podio, sale dunque Ferrazzano, seguito da Vasetti e Ferrari nell'ordine. Intanto la 50cc Easy è dominata da Biagio Bronzi, con pole, e doppia vittoria. 
Nella 60cc Mini, la vittoria di Gara 1 è di Edoardo Nenna che però non trova il secondo successo in Gara 2, vinta dal poleman Pierluigi Domenicone. Alla fine delle gare ambedue hanno totalizzato 45 punti ma per il miglior risultato in qualifica, il vincitore di giornata risulta Domenicone, 2° Nenna, 3° Leonardi. 
Nella 60cc S. Mini la gara è accesissima. Primo in qualifica, Leonardo Sperati conquista Gara 1, ma in gara 2 è coinvolto nella bagarre iniziale e perde posizioni. La sua rimonta è entusiasmente ma la vittoria è di Damiano Pio Sapio. A conti fatti, le posizioni finali sono: 1° Damiano Pio Sapio, 2° Roberto Taglienti, 3° Federico Maria Ricci. 
Dopo le classi 50cc e 60cc, scendono in pista i piloti della 125cc Tag Under che vede partire in prima posizione Quirino Arduini, che vince Gara 1 e Gara 2. Proprio in Gara 2, il duello per la 2^ piazza è più che entusiasmente. Sono continui gli scambi di posizione tra Federico Marasci ed Emanuele Di Greogorio e alla fine sarà quest' ultimo a vincere il duello. Il podio presenta in prima posizione il dominatore di giornata Quirino Arduini, 2° Emanuele Di Gregorio, 3° Federico Marasci. Intanto nella 125cc Tag Over si assiste al dominio assoluto di Micheli Giuseppe: Pole, doppia Vittoria e miglior tempo in gara. Sul 2° gradino sale Francesco Zarola, seguito da Romano Veterano. La 100cc Unica è invece vinta da Marco Paolucci. 
Tra le Categoria 125cc con cambio di velocità, a scendere per prima è la Formula C. La Gara si mette subito bene per "Adrenalina Blu" che però esce a fine primo giro, per un problema meccanico. Dunque passa in prima piazza il poleman Andrea Cedrone. A metà gara però è colpito anche lui da un problema tecnico ed è costretto al ritiro. La vittoria è dunque di Golini Pietrarcone. In Gara 2 "Adrenalina Blu" e Cedrone scappano subito via e il duello è accesissimo tra i due. Sorpassi e controsorpassi entusiasmano il pubblico e gli addetti ai lavori. Sotto la bandiera scacchi è Cedrone a passare per primo, seguiro da "Adrenalina Blu". La classifica finale è dunque così composta: 1° Cedrone, 2° Torre (autore di un'ottima Gara 1), 3° Golini Pietrarcone.  Passiamo ora alla categoria più numerosa di gioranata: 125cc Over (17 partenti). I mattatori della tappa di Fondi ( Faiola e Acciardo) non sono gli unici a competere per la vittoria. Stavolta si inseriscono anche Quadrini, Aldrighetti a Polidoro a infastidire i 2. La pole è di Giuseppe Acciardo che porta il suo Intrepid davanti a tutti anche in Gara 1, nonostante nei primi giri si trovasse dietro a un arrembante Stefano Quadrini, forte di un' ottima partenza dalla seconda piazza. La Gara 2 vede lo stesso podio virtuale: Acciardo, Quadrini,  Polidoro, nell' ordine. Ex leader del campionato, Faiola, stavolta non riesce a portarsi vicino alla vetta della classificha ma lotta comunque per le posizione al ridosso del podio. A fine giornata il podio è così costituito:  1° Acciardo, 2° Quadrini, 3° Polidoro. Gli ultimi a scendere in pista sono i piloti della 125cc Top Driver. In qualifica, il miglior tempo è staccato dal giovanissimo Federico Diana, ma in Gara 1, l'esperto D'Antoni riesce, dalla 4^ piazza, a conquistare una meritatissima e sudata vittoria davanti a Diana e a Mastracci, autore di una rimonta eccellente dalla 6^ posizione. La Gara 2 si presenta ancora più avvincente e il pubblico attende una competizione piena di sorprese. I piloti non deludono le aspettative e fin dall' inizio Marco D'Antoni impone il suo ritmo al gruppo ponendo il proprio GP in prima posizione. Ma la conqusita della vittoria è ancora più ardua per questi, attaccato continuamento da Diana e da Mastracci, ancora più competitvo di Gara 1. La lotta è avvincente ma al 13° giro, D'Antoni è costretto al ritiro per un problema tecnico, lasciando strada a Mastracci e Diana. Quest'ultimo deve cedere il passo a Mastracci, che passa per primo sotto la bandiera a scacchi. Tirate le somme, la classifica è: 1° Mastracci, 2° Diana, 3° D'Antoni. La giornata è dunque giunta al termine. UNIONE PISTE NAZIONALE conferma la sua credibilità e la capacità di trasformare le parole in fatti e, nonostante si è vociferato che la gara si stesse svolgendo senza ambulanza,medico e ufficiali di Gara, UPN è pronta a dimostrare nelle sedi adeguate la presenza di ben 21 ufficiali di gara, un ambulanza di tipo A con tre addetti specializzati e un medico Sportivo specializzato anche in anestesia e rianimazione. UPN fa sport e la passione degli addetti ai lavori, insieme alla collaborazione in questo caso del proprietario di pista Mario Fini, sono la ricetta vincente del progetto.  

Simone Di Dato


http://www.unionepistenazionale.it/
SAM_0031

Report Ultimi eventi
Unione Piste Nazionale riparte dal suo quartier generale, la pista Italia di Castel Volturno, per la prima tappa della Cup Race Campania- Abruzzo- Molise, campionato interregionale che coinvolge i piloti di queste tre regioni. Il 10 Marzo 2013 é stata una soleggiata Domenica che ha visto più di 40 piloti darsi battaglia in pista senza esclusioni di colpi. Le categorie presenti in pista erano: la 35cc Puffo, la 50cc Top Comer, la 60cc Mini, la 100cc Unica, la 125 X-30, e le 125 con il cambio: la Top Driver, la Over e la Formula C. Dopo le sessioni di qualifica svoltesi a metà mattinata, si è passati subito allo svolgimento di Gara 1. La prima categoria in pista è stata la 35cc. Puffo, categoria promozionale per i bambini dai 5 agli 8 anni, parallela alla consueta 50cc. Top Comer. Essa vede il duello tra Armando Filogamo in Pole, e Alessio Francesco, che va a vincere. Nella 50cc Top Comer si ripropone il duello visto a Fondi, infatti a darsi battaglia sono ancora Manuel Scognamiglio, partito in pole, e Riccardo Vasetti, che vince di soli 268 millesimi. Nella 60 Mini a partire in pole è Angelico, che deve però vedersela con un agguerritissimo Luongo. Quest’ultimo a pochi giri dalla partenza prende il comando della gara e difende la leadership con i denti ma, a poche curve dal traguardo, un problema al kart da la possibilità ad Angelico di passare e di concludere la gara al primo posto. Nella 125 X-30, nuova categoria emergente per i ragazzi che vengono dalla 60 Mini, alternativa alle costosissime KF, a vincere è Simone Di Dato, pole-man e pilota più veloce in gara, seguito dai debuttanti Nigliato e Avino. Nella 100cc Unica vince invece Pasquale Manganiello. La 125 Over vede il dominio di Francesco Ribecco, che dalla partenza stacca tutti. Il vincitore della 125 Top Driver è Danilo de Gregorio, mentre Vincenzo Ponte vince nella 125 Formula C.
Dopo la consueta sfilata dei piloti, che ha permesso alle autorità di UPN di salutare i partecipanti e di passare ulteriori momenti “fuori pista” con i piloti e gli addetti ai lavori, a ribadire la profonda comunicazione che tra le varie parti presenti nelle gare UPN- ENDAS, si è passati all’ultima fase della giornata:

Gara 2: Alessio Francesco si riconferma sul gradino più alto del podio della 35cc Puffo, così come Vasetti nella 50cc Top Comer, stavolta facilitato da un uscita di scena anticipata di Scognamiglio a causa di un problema tecnico. Nella 60cc Mini il duello tra Luongo e Angelico non si presenta più così acceso rispetto alla Gara 1, infatti Angelico approfitta della bagarre dei primi giri per mettere tra se e il diretto avversario un gap tale da permettergli di gestire la gara con tutta tranquillità. Il duello per il 3° posto è quello che infiamma gli animi degli spettatori: Cerbo e Bocchino rimangono a strettissimo contatto per tutti i 14 giri in programma, concludendo nell’ordine distaccati di soli tre decimi di secondo. La 125cc X-30 vede la conferma di Simone Di Dato sul gradino più altro del podio, seguito da Nigliato e Avino. La 100cc Unica è terreno di conquista di Manganiello. Le categorie della 125 con il cambio sono un continuo susseguirsi di colpi di scena. Se infatti nella Top Driver il vincitore è De Gregoro, nella Over Ribecco paga un ritiro per un problema tecnico e Marra, a guardare i punteggi, sarebbe il vincitore dell’evento. Una serie di squalifiche però sancisce la vittoria proprio di Ribecco, che precede Marra e Loconte. Nella 125 Formula C a spuntarla è Mario Nicastro, che ai punti vince contro Ponte che ha subito una squalifica. Finalmente si può dire che la stagione agonistica è ormai avviata e il lavoro che Unione Piste Nazionale sta svolgendo sul territorio nazionale, coadiuvata anche dall’ENDAS, sta trasformando situazioni potenzialmente valide dal punto di vista sportivo in vere e proprie realtà. Insomma, il risultato sono i fatti chiari e lampanti. Il prossimo appuntamento targato Unione Piste Nazionale si svolgerà il 17 Marzo sulla Pista Valle dei Liri ad Arce (FR), che vedrà in scena la seconda prova della avvincente Cup Race Lazio, in una giornata tutta targata UPN.

Se volete rimanere aggiornati sulle iniziative di Unione Piste Nazionale vi invito a visitare il sito www.unionepistenazionale.it , o il profilo Facebook Unione Piste Nazionale. Se volete rimanere aggiornati sull’andamento delle gare e se volete gustarvi corse emozionanti vi invito ad iscrivervi al canale ExhausTube e di cercare su Facebook e Twitter quest’ultimo. Un cordiale saluto e alla prossima gara!



Unione Piste Nazionale in Tv



 
 
 

ENDAS REGIONE CAMPANIA - Presidente Ivo Coppola - Sede regionale: Via Belvedere, 111 -  80127 Napoli


  Site Map